Home | IN News | In Attualità | Roma: i segreti della Stazione Termini

Roma: i segreti della Stazione Termini

La Stazione Termini nasconde molti segreti. E’ dal 1867 la principale stazione di Roma e dell’Italia: ogni giorno movimenta circa 1000 treni e ed è frequentata da 500.000 persone ma non tutto è alla luce del sole. La storia moderna della città e del Paese è profondamente intrecciata con questo luogo. Attorno alla stazione vi sono imponenti resti dell’antica Roma; sotto i binari c’è uno sconosciuto tesoro di archeologia industriale, mai aperto al pubblico finora.

Domenica 27 novembre 2016, ore 10.30, al Teatro Eliseo (Via Nazionale 183, Roma) Enrico Menduni, docente di Cinema, fotografia e televisione all’Università di Roma Tre e Luigi Cantamessa, Direttore della Fondazione FS Italiane racconteranno la storia del più importante e frequentato scalo ferroviario d’Italia. A partire dalle 11.45, grazie a un transfer messo a disposizione dalle Ferrovie dello Stato Italiane, il racconto continuerà alla Stazione Roma Termini, dove sarà possibile visitare, in esclusiva, i sotterranei.

Newsletter

Guarda anche..

Matilde-Brandi-con-Stefano-Cigarini

Natale a Cinecittà World a Roma

Cinecittà World, il Parco divertimenti del Cinema e della Tv di Roma, ha riaperto per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi