Home | Musica | “Can’t Stop The Feeling” di Justin Tirmberlake è il singolo più ascoltato in radio nel 2016

“Can’t Stop The Feeling” di Justin Tirmberlake è il singolo più ascoltato in radio nel 2016

“Can’t Stop The Feeling” di Justin Tirmberlake è il singolo più ascoltato in radio nel 2016 secondo i dati rilevati da Radiomonitor Ltd, azienda britannica leader del settore e partner indiscusso dell’industria musicale internazionale.

Il brano pubblicato da Sony Music è stato trasmesso da 292 emittenti, ha totalizzato 95.443 passaggi ed è rimasto nella Top 100 per 32 settimane.

Nella classifica dei 100 singoli più ascoltati in radio il secondo posto è occupato da Kungs Vs Cookin’On con “This Girl” (Universal Music) che ha totalizzato 90.103 passaggi su 283 emittenti.

Terzo posto per Sia e Sean Paul che con “Cheap Thrills” (Sony Music), hanno registrato 83.968 passaggi su 285 emittenti.

Gli unici italiani presenti in Top 10 sono Max Gazzè al 9° posto ed Elisa al 10°: “Ti Sembra Normale” (Universal Music) ha totalizzato 83.826 passaggi su 291 emittenti mentre “No Hero” (Sugar Music), 41.478 passaggi su 274 emittenti.

Ottimo traguardo per LP, artista Statunitense di origini italiane che ha raggiunto grandi consensi nel panorama radiofonico italiano, totalizzando 81.299 passaggi su 287 emittenti ed entrando prepotentemente nella Top 10 alla posizione n. 6 con il singolo “Lost on you” (Energy Production).

Sugar Music è la casa discografica indipendente con il market share più alto, pari al 6,22%, seguita da Energy Production (2,30%) e Time Records (2,07%).

Delle major, Universal Music si aggiudica il primato assoluto, registrando una percentuale di market share pari al 36,14%, seguita da Sony Music (29,03%) e Warner Music (22,20%).

La classifica ”Top 100 Radio Airplay of the year 2016” (per punteggio) è stata elaborata da Radiomonitor analizzando i dati rilevati dal 01.01.2016 al 15.12.2016, pondenderando il numero dei passaggi rilevati di ciascun singolo con i dati di ascolto delle emittenti nel giorno medio per quarto d’ora per tipo di giorno.

Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi