Home | IN News | Latina raggiunge con Ravenna Vibo a quota 26

Latina raggiunge con Ravenna Vibo a quota 26

Poco più di un’ora è servita alla Top Volley per sbrogliare la formalità Padova. Occhi quindi puntati sulle rivali alla volata playoff con Ravenna che ha superato Piacenza in tre set e Vibo che ha subito la sconfitta casalinga con Verona, mentre alle spalle Molfetta si sgancia avendo perso a Modena, condannate ormai anche dalla matematica Padova, Sora e Milano. In ballo anche Monza che pur avendo sei punti di vantaggio dalle tre inseguitrici, ha un calendario insidioso.
Un fine di stagione regolare da cardiopalma con Vibo che avrà in mano l’esito avendo a disposizione due scontri diretti: mercoledì 22 febbraio in casa proprio con Latina e il sabato successivo a Ravenna.
La Top Volley ha l’impegno più gravoso sulla carta, domenica alle 20.30 al PalaBianchini ospita la Sir Safety Perugia dell’ex Ivan Zaytsev che con il cambio di panchina, è arrivato “mister secolo” Lorenzo Bernardi, ha riagganciato al secondo posto la Diatec Trentino.
Diamo uno sguardo alle statistiche. Giulio Sabbi (Molfetta) rimane al comando come miglior marcatore del campionato con 496 punti, seguito da Fernando Hernandez (Piacenza) a quota 481, Maurice Torres (Ravenna) con 416, Radzivon Miskevic (Sora) con 414 e Tsvetan Sokolov (Civitanova) con 405; nono posto per Alessandro Fei con 339. Fernando Hernandez è leader negli ace con 49, seguito da Giulio Sabbi con 46, Luca Vettori (Modena) 44 e Ivan Zaytsev (Perugia) 41; Fei 20. A muro svetta Tsvetan Sokolov con 56 che precede Aidan Zingel (Verona) con 52 e la coppia composta da Marko Podrascanin (Perugia) e Fabio Ricci (Ravenna) a 51; settimo Andrea Rossi con 46, ottavo Carmelo Gitto a 44.
Per quanto riguarda le statistiche di squadra in attacco rimane al comando Civitanova con il 57,3% di palle positive, seguita da Perugia 52.3% e Piacenza e Trento 51,7%; ottava posizione Latina con il 47,9%. Negli ace al comando Modena con una media set di 2.03 (183 con 436 errori), seguita da Civitanova con 1.81 (152 con 400 errori), Molfetta a 1.63 (147 ace contro 373 errori) e Perugia 1.61 (142 con 379 errori), 14ma Latina con 1.00 (91 con 302 errori). Verona è in testa nei muri con una media a set di 2.61 (209), seguita da Perugia 2.48 (218) e Ravenna 2.39 (215), settima Latina con 2.30 (209). I pontini sono la seconda squadra che ha commesso meno errori con una media a set di 5.31, dietro a Vibo 5.30 e davanti a Sora 5.67.
Tra le curiosità Monza è la squadra che per ora ha fatto più punti negli scontri diretti di “seconda fascia” portando a casa 26 punti grazie a 9 vittorie e 4 sconfitte. Al secondo posto Latina che nelle 12 gare giocate ha incassato 24 punti grazie a 8 vittorie e 4 sconfitte. Terzo posto per Vibo e Ravenna entrambe con 18 punti in 11 gare con un bilancio di 6 vinte e 5 perse.

Newsletter

Guarda anche..

latina-piacenza

Serata di gala domenica al al PalaBianchini con la Sir Safety Perugia

Tutto in una settimana per la volata playoff in cui è protagonista la Top Volley. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi