Home | IN News | Giovolley: quinto successo su sei partite nel 2017
Giovolley

Giovolley: quinto successo su sei partite nel 2017

Quarta vittoria di fila, quinto successo su sei partite nel 2017. E’ una Giovolley che gioca, soffre e continua a vincere. Nella terza giornata del campionato di B1 femminile la squadra di Aprilia ha sconfitto per 3-1 (25-16, 23-25, 25-14, 25-22) la P2P Semprefarmacia di Baronissi e conquista così il secondo posto in solitario con 35 punti, a quattro lunghezze sempre da Santa Teresa. È stata una partita molto difficile e piena di insidie con le campane che sono venute al PalaGiovolley senza aver nulla da perdere e mettendo in difficoltà il gioco delle apriliane che hanno giocato alla perfezione primo e terzo, mentre secondo e quarto parziale in chiaroscuro. Ma la Giovolley è emersa nei momenti fondamentali, grazie a un buon muro-difesa e a una battuta molto incisiva. Qualche problema invece l’ha creato Baronissi con la battuta.

RUSH FINALE Il momento clou del match sul finale di terzo set quando la Giovolley è stata sotto per 21-18 e con la battuta di Borelli (tre ace) i contrattacchi di Corvese (17 punti in totale) e Liguori (18 palloni a terra), due tra le migliori in campo, si è cambiato marcia fino al 25-22 finale. E pensare che il match nel primo parziale è filato via liscio senza nessun problema (8-4, 14-10), grazie a un buon cambiopalla e a un’ottima battuta. Sull’1-0 nel secondo la musica è cambiata, dal 9-6 Aprilia ha abbassato la guardia in battuta e cambiato atteggiamento, Baronissi invece con Armonia e Viscito ha spinto (19-21) e sul finale ha chiuso a proprio vantaggio. Terzo set fotocopia del primo con la squadra di Federici che ha ripreso in mano il gioco e l’iniziativa (12-6, 18-11), così è andata sul 2-1. Nel quarto i cambi sul finale di Borelli e Muzi al posto di Gioia e di una Gatto con i crampi hanno dato nuova linfa per spingere ancora e chiudere. Notizie positive sono arrivate dunque dalla panchina.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI L’analisi del tecnico Tonino Federici. “La partita è stata la dimostrazione che questo campionato è molto difficile e tutte le squadre possono metterti in difficoltà. Stavolta non abbiamo offerto la nostra migliore prestazione, ma c’è anche il merito degli avversari. Si può vincere e perdere con chiunque. Quando manca la continuità di gioco, in ricezione-attacco, possiamo andare in difficoltà, stiamo lavorando su questo. Sono state brave le ragazze nel quarto set ad andare in battuta e spingere, senza farsi prendere il braccino. Ancora brave perché stanno tirando la carretta da agosto e forse hanno pagato un po’ di stanchezza. Ora ci godiamo questo meritato secondo posto e poi pensiamo a Marsala”.

FOTO ALBERTO CATINELLA

Premiata come migliore in campo, Deborah Liguori. “Sapevamo che non era una partita facile e che non avevano nulla da perdere, abbiamo fatto un po’ fatica, ma abbiamo ottenuto lo scopo, i tre punti. Loro ci hanno messo in difficoltà in battuta, poi siamo state brave. Il secondo posto è meritato, ma ancora c’è tanto da fare, il campionato è difficile e lungo, non dobbiamo mollare”.

Newsletter

Guarda anche..

Giovolley

Giovolley, un progetto tutto a linea verde. Domenica a Cerignola

Si contano sulle dita di una mano le società che disputano il campionato di B1 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi