Home | IN News | In Cultura | Era mio padre: torna a Latina il racconto autobiografico di Claudia Saba. Il 14 aprile alla Feltrinelli

Era mio padre: torna a Latina il racconto autobiografico di Claudia Saba. Il 14 aprile alla Feltrinelli

Una storia di violenza e sopraffazione, di un’infanzia non vissuta, di una vita coniugale logorata dal passato e da un presente che, sempre più prepotentemente, ne ha ripercorso le orme. Claudia Saba torna a parlare alla città di Latina con il libro “Era mio padre”, edito dalla Laura Capone Editore: l’appuntamento è per venerdì 14 aprile alle ore 18:30 alla Feltrinelli di via Diaz.

L’autrice, insieme all’assessore ai servizi sociali Patrizia Ciccarelli e al giornalista pontino Fabrizio Giona, ripercorrerà le pagine di un romanzo autobiografico, un racconto che riaccende i riflettori sul tema della violenza sulle donne e sulla pedofilia ma che al contempo imprime, nero su bianco, la forza di una donna che ha saputo risollevarsi da una vita troppo dura, da un passato che è riemerso improvvisamente e con grande impeto. Ne viene fuori una lettura scorrevole, piacevole nonostante le tematiche proposte, e un piccolo spunto per riflettere sull’attualità, sull’essere genitori, figli, mogli e mariti. Un libro che vuole parlare alle donne ma soprattutto agli uomini e alle nuove generazioni, affinché possano essere soprattutto questi ultimi due a portare avanti un messaggio inneggiante alla non violenza, al rispetto reciproco e prima ancora alla magnificenza della vita. Dono sacro e inviolabile.

L’evento del 14 aprile alla Feltrinelli è uno dei tanti ai quali Claudia Saba sta partecipando per promuovere la sua opera prima, che presto si potrà assaporare anche in diverse chiavi di lettura ed espressioni artistiche. L’autrice, infatti, è stata ospite a Venezia della rassegna “Quattro libri per un incontro”, un dialogo incrociato con quattro autori del panorama nazionale, promosso dall’associazione culturale Omnia, promotrice da più di 15 anni della Giornata Mondiale della Poesia a Venezia e da sempre impegnata nella promozione della lettura e della letteratura. Prima ancora la Saba è stata invitata a presentare la sua opera a Vasto, nell’ambito di un’iniziativa promossa dall’associazione La Torre Diomede del Moro in collaborazione con l’Associazione dei Vigili del Fuoco in congedo.
L’appuntamento in terra pontina si terrà venerdì 14 aprile alle ore 18.30 alla Feltrinelli di via Diaz. Partecipare un impegno morale, l’inizio per alcuni e la prosecuzione per altri, di un percorso di conoscenza, di riflessione e promozione sana dei valori della vita, del rispetto e del mutuo aiuto.
SINOSSI  – Sara è riuscita a crearsi una vita quasi perfetta: ha sposato l’uomo che ama e con lui ha costruito una famiglia. Sembra tutto compiuto, come un cerchio che si chiude, fino a quando le pareti sulle quali aveva costruito la sua favola iniziano a scricchiolare. Il marito si rivela essere in realtà un uomo violento. Sara subisce violenza tra le mura domestiche, per anni, e per amore dei figli, continua a subire per tanto tempo. All’ennesimo episodio di violenza e dopo lo stupro, Sara inizia a chiedersi perché accetta tutto questo. Solo allora troverà il coraggio di chiedere aiuto e inizierà un percorso di psicoanalisi. Sarà questo il momento in cui le porte che l’inconscio aveva serrato a sua difesa, si spalancheranno tutte insieme, violentemente, lasciando liberi quei fantasmi fino ad allora messi a tacere. Ricordi di un passato doloroso emergeranno in tutta la loro drammaticità, costringendo Sara a fare i conti con un passato che ritorna per restituirle i cocci di un’infanzia violata. Sara si scopre donna tradita e bambina mancata, “abbandonata alla mercé di un padre disturbato che diventerà il lupo della sua vita, e di una mamma assente e accondiscendente. Il libro, è un messaggio per incoraggiare le donne vittime di Violenza a denunciare per ricominciare a vivere.

Newsletter

Guarda anche..

piazza del popolo latina

Latina. Forestazione urbana, riaprono i cantieri

Prosegue con nuovi interventi e arriva nei borghi il progetto di Forestazione Urbana promosso dall’Assessorato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi