Home | IN News | Gervasi: “Noi l’alternativa contro 20 anni di degrado. I partiti hanno già dimostrato le loro capacità”

Gervasi: “Noi l’alternativa contro 20 anni di degrado. I partiti hanno già dimostrato le loro capacità”

A una settimana dal ballottaggio, la candidata a Sindaco Giada Gervasi fa il punto e tira dritto verso il 25 giugno 2017, quando la città di Sabaudia sarà chiamata a scegliere il suo Sindaco.

“Siamo di fronte ad un momento storico importante: noi cittadini abbiamo la possibilità e il dovere di far ripartire Sabaudia, soprattutto alla luce dei vent’anni di disastri che le precedenti amministrazioni ci hanno lasciato in eredità. In questa campagna elettorale tutte quante le forze politiche, nessuna esclusa, hanno fatto leva sul progressivo decadimento della città. Ora sta a noi cittadini, il prossimo 25 giugno, valutare e decidere a chi lasciare amministrare le cose di tutti noi; sta a noi cittadini decidere se votare chi è stato sempre lì sulla poltrona e in questi anni si è reso protagonista del disastro che impera, oppure un gruppo di persone che ha dimostrato sul campo di avere competenze e professionalità per poter far rifiorire la città, in ogni suo ambito e settore”.

Giada Gervasi, anche alla luce dei recenti attacchi, rompe il silenzio e puntualizza: “Siamo alle solite. Ora anche Secci racconta la sua storia sulla sfiducia. Come tutti sanno ho votato la sfiducia il 4 maggio 2016; il mio voto era determinante per far cadere l’amministrazione. Ma è bene precisare che a metà febbraio 2016, come riportato da tutti i giornali, ho chiesto a tutti di concludere la consigliatura, essendo conclamata già a gennaio l’impossibilità di amministrare. Questo avrebbe portato alle elezioni nel mese di giugno 2016 consegnando la città ad un nuovo sindaco, che oggi avrebbe potuto affrontare temi quali i parcheggi, il ponte, il cinema, il lago, la sicurezza cittadina, Le Querce e tanti altri di estrema importanza. Dov’era all’epoca il tanto decantato bene di Sabaudia? Perché Secci non si è espresso e ha deciso di protrarre l’agonia di un’amministrazione fino al mese di maggio (avendo la scelta a portata di mano), preferendo oltre un anno di commissariamento? Per fortuna ci sono i giornali che parlano e che smentiscono, ancora una volta, quanto dichiarato da Secci. Vengo accusata di non aver voluto firmare la sfiducia quando la realtà dei fatti dice tutt’altro. Ma è stato letto il testo della mozione di sfiducia e il verbale? Bhè invito tutti a farlo, metterò il link sulla mia pagina. Si capisce molto del modus operandi degli ultimi 20 anni e del loro modus operandi. Leggere il verbale e poi la composizione delle liste dei miei avversari, rende facile valutare. Si capisce chi “è” e chi “vuole apparire”. Vorrei sapere cosa vuol dire non erano maturi i tempi e che sono stata costretta a votarla perché messa con le spalle al muro. Dal primo bilancio presentato in consiglio, ho detto che era meglio riandare al voto subito perché cambiavano i suonatori, ma la musica restava la stessa. Nessuno voleva. Per me non erano pronti perché non sarebbero stati in grado di prepararsi per le votazioni e hanno voluto far passare del tempo. Ditemi che differenza c’era tra il 18 febbraio, il 4 aprile quando è stata firmata la sfiducia e il 4 maggio se non perdere il treno per le votazioni. Quali erano queste condizioni tanto sventolate? Hanno pensato a Sabaudia? Per me no. Hanno pensato a qualche cosa di diverso”.

Gervasi incalza e puntualizza la sua posizione: “Chi è che attendeva i famosi 2 anni, 6 mesi e un giorno? Cosa ha fatto in questi due anni sei mesi e un giorno il mio avversario? Appare anomalo che queste affermazioni Secci le abbia fatte dopo quasi un anno. Non voglio pensare che è una sterile e infondata polemica propagandistica. Sarà sicuramente una coincidenza! Poi la coerenza da parte mia c’è tutta. Non mi sembra che ci sia da parte di altri. Nessuno delle vecchie maggioranze è candidato con noi. Nessuno della vecchia maggioranza, che inizialmente stava con Capriglione e poi è passato con Secci, è con noi. Noi abbiamo rotto con il passato e non vogliamo nessuno che lo rappresenti. In 20 anni non è stato fatto nulla, se non parole. Chi oggi parla di esperienza dovrebbe girarsi e guardare indietro, e ammettere che se quella che vede è esperienza allora bisogna cambiare la definizione della parola nel dizionario. Io vedo altro e fortunatamente anche i cittadini lo hanno capito”.

E sulle accuse di SECCI sugli inciuci la Gervasi proprio non ci sta. “Mi hanno riportato alcune informazioni in merito alle dichiarazioni del candidato Sindaco Secci su presunti miei inciuci. Beh, come al solito vogliono leggere quello che fa loro comodo, pur di screditare e apparire come puri, gli unici portatori della verità. Il post dell’ex Sindaco penso sia stato fatto per mettere in risalto una mancanza della destra. Ha criticato chi ha firmato la mozione di sfiducia perché obbiettivamente non può criticare chi ha svolto un percorso coerente e lineare, che ha portato ad oltre il 48 % dei consensi. Ha evidenziato che l’interesse di alcuni era altro e che la gente si è stancata di un certo modo di fare politica. Comunque ho sempre dichiarato di non apparentarmi, nel rispetto del nostro codice etico.

Oggi continuo a ribadire che chi vuole fare politica per il bene di Sabaudia non scredita gli avversari con illazioni, pur sapendo che non sono vere; non li attacca gratuitamente su Facebook e non usa ‘giullari’. Non contento dei risultati lo stesso candidato Secci ora si è palesato e con i video messaggi attacca direttamente la sottoscritta paventando la partecipazione alla rete LBC. Insomma per Secci candidato a Sindaco di FORZA ITALIA e FRATELLI d’ITALIA, io non sarei un bravo sindaco perché ho presunti accordi con LUCCI e LBC (che secondo lui amministra male Latina).

Bhè come sapete non amo attaccare nessuno e mi piacerebbe tanto confrontarmi sui programmi e su Sabaudia, ma il terreno sul quale si sta inoltrando è alquanto particolare. In primo luogo, io no ho candidato un assessore e un consigliere presenti nella precedente amministrazione Lucci, che hanno sostenuto il Sindaco uscente fino alla fine, accusando gli sfiducianti (l’11 giugno gli stessi antagonisti hanno corso insieme per Secci) e anche dopo, come si evince dal verbale della sfiducia. In secondo luogo, non vivo a Latina, non so come sia amministrata da Coletta in questo primo anno, ma non posso non ricordare a Secci, che i problemi di Latina vengono da lontano, tanto che nei primi mesi dell’amministrazione Coletta il Comune è stato coinvolto in una tristissima vicenda giudiziaria e finanziaria, il caso Olimpia, nella quale sono coinvolti politici del centro destra e dipendenti del Comune. Dunque sarei cauto sui confronti e lo inviterei a leggere i giornali non solo nella parte che gli fa comodo, visto che il 12 giugno il Sindaco Coletta dichiarava che Giada Gervasi aveva un percorso civico, autonomo ed antecedente ad LBC” (il riferimento è all’articolo uscito sull’edizione del 13 giugno del Messaggero).

E conclude: “Invito Secci a confrontarsi sui programmi e su Sabaudia, io continuerò ad incontrarmi con i cittadini dove parlerò esclusivamente del mio programma e di come intendo realizzarlo, senza fare illazioni e mistificazioni sugli altri. Ma già so che dall’altra parte non sarà così”.

Newsletter

Guarda anche..

natale-a-sabaudia

La Magia del Natale: un altro fine settimana di eventi per la città di Sabaudia

È in arrivo un altro fine settimana ricco di eventi ed iniziative natalizie a Sabaudia. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi