Home | IN News | In Eventi | Sabaudia. Musica in Blu – Dove il canto recita: cinque serate di grande spettacolo nel giardino di Palazzo Mazzoni

Sabaudia. Musica in Blu – Dove il canto recita: cinque serate di grande spettacolo nel giardino di Palazzo Mazzoni

Prosegue la programmazione estiva del Comune di Sabaudia, volta a favorire la promozione culturale e turistica nella città attraverso un ampio ventaglie di proposte che spaziano dalla musica all’arte, dal cinema al cabaret, dalla poesia alla danza, con l’intento di rispondere alle diverse esigenze del pubblico.

In questa ricca offerta culturale si inserisce anche “Musica in blu – Dove il canto recita…”, la quinta edizione di una rassegna di musica e recitazione promossa dall’Ufficio Cultura, Turismo, Spettacolo e Sport del Comune di Sabaudia, con il patrocinio della Pro Loco. L’iniziativa è stata presentata alla stampa questa mattina, alla presenza del vicesindaco Alessio Sartori, del presidente della Pro Loco Gennaro Di Leva e del direttore artistico della kermesse Umberto Cappadocia. Insieme a loro sono intervenuti: le attrici Claudia Campagnola e Maria Letizia Gorga, l’attore Pino Ammendola, in questo frangente autore e regista, e il pianista Giovanni Monti.

Cinque date ad ingresso gratuito a partire dal prossimo 31 luglio, allestite nel piccolo giardino di Palazzo Mazzoni, sotto il grande pino che campeggia sul lato destro dell’edificio. La scelta della location non è casuale ma legata strettamente alla promozione del territorio, curando con attenzione e attraverso l’utilizzo delle luci, uno dei luoghi di maggiore suggestione: un edificio diventato un “centro di documentazione”, che conserva la memoria storica della nostra città. Cinque spettacoli con i grandi artisti del panorama nazionale, alcuni dei quali legati a doppia mandata al territorio, che sapranno stupire e regalare al pubblico momenti di grande spessore artistico, che spaziano dalla musica classica e moderna fino alla contemporanea, con forti incursioni nel teatro sonoro e nella recitazione.

“Come Amministrazione comunale siamo ben felici di aver ereditato una manifestazione di così alto pregio – commenta il vicesindaco Alessio Sartori – È un onore per noi ospitare artisti di fama nazionale in un luogo simbolico della città. Iniziative culturali come questa ci spingono ad alzare sempre più l’asticella e questo non può che giovare alla cittadinanza tutta”.

“Questa è una rassegna che considero come un ‘cofanetto di cose preziose’, una selezione di perle che compongono un gioiello ed è la combinazione tra due espressioni artistiche che si mescolano tra loro, la musica e il teatro – interviene il direttore artistico Umberto Cappadocia – Gli artisti che interverranno sono studiosi che amano scandagliare tra l’animo e la storia dei grandi personaggi del passato, per coglierne l’essenza, la verità vera della loro storia, la loro arte e il loro stile. Ci racconteranno, attraverso musica, canzoni e recitazione, la storia ma anche aneddoti o semplici curiosità di questi grandi artisti”.

La rassegna “Musica in blu”, precisano gli organizzatori, è nata dall’esperienza di “Sabaudia in Musica al centro”, fortemente voluta dalla dottoressa Daniela Carfagna: è insieme a lei che si è dato avvio all’iniziativa, sua è anche l’idea della location.

Per l’alto valore artistico, il progetto ha ricevuto il contributo della Regione Lazio nell’ambito dell’iniziativa “L’estate della Regione Lazio”.

 

Programma delle cinque serate:

1. lunedì 31 luglio – il Baritono Fabio Maria Capitanucci in “I COLORI DEL BEL CANTO”, accompagnato al pianoforte dal M° Ugo Mariani e con clarinetto del M° Andrea Loccia

2. Martedì 1 agosto – gli attori/cantanti Claudia Campagnola e Marco Morandi in “CHI MI MANCA SEI TU” accompagnati da pianoforte e chitarra. Omaggio a Rino Gaetano

3. Mercoledì 2 agosto – Clara Galante in “Totò il buono”. Al pianoforte Giovanni Monti
Per i 50 anni dalla morte di Antonio De Curtis

4. Giovedì 3 agosto – l’attore Gianni De Feo in “Ballata notturna per Oscar Wilde”

5. Venerdì 4 agosto – Maria Letizia Gorga in “Dalida”

Commento del direttore artistico Umberto Cappadocia – Questa è una rassegna che considero come un “cofanetto di cose preziose” una selezione di perle che compongono un gioiello, ed è la combinazione tra due espressioni artistiche: la musica si mescola con il teatro e viceversa.. Un perfetto incontro quasi un’alchimia tra questi due linguaggi artistici. Il canto si fonde con la recitazione e da qui il sottotitolo “Il canto recita”.
E’ un genere antico, che si perde nella notte dei tempi ma ancora vivo, uno di quelli che ha molta presa su un pubblico, direi trasversale. Un genere perfetto per un evento come il nostro, un evento di “Piazza”, un evento “popolare”.

E lo facciamo con artisti impegnati, con le loro scelte, proprio con questo genere. Sono studiosi che amano scandagliare tra l’animo e la storia dei grandi personaggi del passato, per coglierne l’essenza, la verità vera della loro storia, la loro arte e il loro stile. Ci racconteranno, attraverso la musica e canzoni e recitazione, la storia ma anche aneddoti o semplici curiosità di questi grandi artisti.

Il luogo scelto per questo evento è il migliore che potevamo aspettarci e avere a disposizione.
“Il centro di documentazione Angiolo Mazzoni” il luogo della memoria, dove si conservano documenti e molto altro, legati alla nostra città. Per ricordare i grandi artisti del passato non potevamo chiedere di più.

Il nome dato all’evento “Musica in Blu” è legato al colore dell’edificio e di conseguenza al colore che dominerà tutta la location, con giochi di luce e video proiezione sulle tonalità del blu.

La scelta del colore blu del mosaico che riveste l’edificio, da parte dell’architetto Angiolo Mazzoni, era in omaggio al colore blu della casa Savoia. Una gradazione compresa fra il blu pavone (una gradazione di blu che tende al grigio) e il il blu più chiaro pervinca (il fiore, una sorta di celeste-violetto vagamente grigiastro) viene utilizzato in pittura per dipingere il cielo e, talora, i fiumi. E’ il colore nazionale dell’Italia.

Questo evento è alla quinta edizione e quest’anno ha cambiato nome, da “Sabaudia Musica al centro” a quella di oggi, Musica in Blu. Non vorrei dilungarmi troppo sulle ragioni di questo cambiamento. Ma colgo l’occasione per ringraziare comunque Daniela Carfagna perché è vero, è con lei che abbiamo cominciato quest’avventura, la scelta della location è una sua idea, quella di fare un evento di questo tipo era un pallino che avevo in testa da tempo.

Ringrazio l’amministrazione comunale, tutta, in particolare il nuovo sindaco Giada Gervasi per aver creduto a questo progetto e anche il settore cultura nella persona di Fabio Minotti e il suo staff. In particolare Livia Di Caterino e Marilina Gamuglia.

Newsletter

Guarda anche..

sabaudia

Sabaudia. Costituzione del nuovo Comitato per i Gemellaggi

Il Comune di Sabaudia ha indetto un avviso pubblico per la costituzione del nuovo Comitato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi