Home | Tempo d'Europa | Eurostat. Un italiano su due non può permettersi vacanze

Eurostat. Un italiano su due non può permettersi vacanze

Una settimana di ferie all’anno lontano da casa costa troppo cara per un europeo su tre, che quindi non può permettersela. Gli italiani che non possono permettersela sono di più, cioè quasi uno su due. Secondo gli ultimi dati Eurostat, circa un terzo della popolazione europea (32,9%) non può permettersi di passare una settimana di vacanza all’anno fuori da casa sua. Condizione più frequente tra le famiglie con bambini (34,6%) che quelle senza (31,3%). I Paesi dove il problema è poco sentito sono la Svezia, dove solo l’8% non può partire per le ferie, il Lussemburgo (13,1%), la Danimarca (13,7%), la Finlandia (14,2%), l’Austria (15,4%) e l’Olanda (16,2%).

Al contrario, i più in difficoltà sui costi delle vacanze si trovano in Romania (66,6%), Croazia (62,8%), Bulgaria (56,4%), Grecia (53,6%), Cipro (53,5%) e Ungheria (50,7%). L’Italia, con il 45,2% di popolazione che non può permettersi le vacanze, è il quarto Paese dell’Eurozona per ampiezza del problema. Prima di lei Grecia (53,6%), Cipro (53,5%) e Portogallo (47,2%).

Newsletter

Guarda anche..

costa-crociere

Eurostat. L’Italia è il punto di partenza preferito dei turisti europei

L’Italia è il punto di partenza preferito dei turisti europei che scelgono la crociera. E’ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi