Home | Musica | Manifestazioni | Sezze. In-Chiostro, spazio al cinema con il film “Sicilian Ghost Story”

Sezze. In-Chiostro, spazio al cinema con il film “Sicilian Ghost Story”

Dopo le sezioni dedicate alla musica e al teatro, la rassegna “In-Chiostro, arte ed enogastronomia nel Convento” accende i riflettori sul mondo del cinema, con incontri e proiezioni che vedranno protagonisti i grandi nomi della cinematografia italiana.

Ad inaugurare il ciclo di eventi, lunedì 30 ottobre, sarà “Sicilian Ghost Story”, film del 2017 scritto e diretto da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, basato sulle vicende legate alla sparizione e all’omicidio di Giuseppe Di Matteo, vittima di Mafia. La pellicola ha aperto la 56° Settimana della Critica durante l’ultima edizione del Festival di Cannes, riscontrando un grande affetto e apprezzamenti da parte del pubblico presente in sala e della critica internazionale. Tant’è che dal 18 maggio 2017 – data di uscita nelle sale italiane – il film è ancora in proiezione e i suoi registi tra i più acclamati del momento.

Ora “Sicilian Ghost Story” giunge nel paese lepino con tre appuntamenti ad ingresso gratuito. Due le proiezioni in programma all’Auditorium Mario Costa: alle ore 10 riservata agli studenti dell’Istituto Pacifici e De Magistris, con l’intervento di Gianpiero Cioffredi, presidente dell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza della Regione Lazio; alle ore 20.30 aperta a tutto il pubblico. Ai due eventi saranno presenti i registi Grassadonia e Piazza e lo scrittore Marco Mancassola, autore del racconto “Un cavaliere bianco” (contenuto nella raccolta “Non saremo confusi per sempre”, Einaudi editore) dal quale è stato tratto il film. Quest’ultimo, alle ore 17, presso l’aula magna dell’Istituto Pacifici e De Magistris, incontrerà il pubblico per parlare di cinema e letteratura e presentare al pubblico il racconto da cui è tratto il film.

“Vogliamo far tornare il cinema protagonista a Sezze – commenta il professor Luigi Mantuano, direttore artistico della rassegna – Fino agli anni ’70 la città poteva contare su ben tre sale, poi via via sono scomparse lasciando un vuoto che oggi più cha mai si fa sentire. Il triplice evento del 30 ottobre vuole essere dunque una ‘prova generale’ per tornare a fare cultura e industria del cinema nel paese lepino. Auspichiamo però nel sostegno e nella sensibilità delle istituzioni locali per il prossimo futuro”.

La rassegna “In-Chiostro, arte ed enogastronomia nel Convento” è promossa nell’ambito del programma nazionale “Scuola: Spazio aperto alla Cultura” del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, un programma volto alla tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale e storico nazionale attraverso il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche.

L’ingresso agli eventi è gratuito.

Newsletter

Guarda anche..

sezze-danza

“In-Chiostro” apre le porte al teatro-danza di Valeria Vallone con “I Spit On Cancer”

Prosegue a gonfie vele la programmazione di “In-Chiostro, arte ed enogastronomia nel Convento”, la rassegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi