Home | IN News | Cassino. Tassa di Soggiorno: intesa tra Comune e Confcommercio Lazio Sud

Cassino. Tassa di Soggiorno: intesa tra Comune e Confcommercio Lazio Sud

Nei giorni scorsi una delegazione di albergatori di Cassino (Maria Rocca Best Western Hotel Rocca, Fabio Evangelista Hotel Ristorante Al Boschetto, Roberto Rocca Edra Palace Hotel, Giuseppe Valente Hotel La Pace, Antonio Quagliozzi Hotel Diana) e i rappresentanti dell’Ascom Territoriale Confcommercio Lazio Sud di Cassino, sono stati ricevuti in Comune dal Sindaco D’Alessandro, il Vice Sindaco Palombo ed il consigliere delegato al Commercio Langiano.

In merito alla Tassa di Soggiorno, il primo cittadino ha assicurato che “non verrà applicata poiché ad oggi mancano delle condizioni essenziali per le quali è impossibile adottare questa misura”. Pertanto l’applicazione della stessa “potrà essere un surplus solo nel momento in cui tutti i comuni del territorio decidano di applicarla e solamente con una finalità di scopo condivisa con le Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative e con gli albergatori.”

Un intervento chiarificatore e posato quello del Sindaco D’Alessandro, sempre disponibile ad un confronto pacato nei toni e forte nei contenuti in perfetta linea con la nuova Governance di Confcommercio Lazio Sud

Rispetto ad una riduzione della tassa rifiuti sono state proposte dal Presidente Ascom Territoriale Bruno Vacca delle azioni finalizzate al recupero dell’evasione di imposte e tasse, “bisogna premiare le imprese che operano rispettando le regole e sanzionare chi evade” prosegue il Presidente. La franchezza del Sindaco è stata apprezzata soprattutto dagli albergatori che, hanno comunque richiesto una rimodulazione della tariffa.

Presente all’incontro anche il Vice Presidente FIVA Confcommercio Lazio Sud con delega sulla Provincia di Frosinone Silvio Risi per discutere delle forti criticità del mercato settimanale ed in particolare delle azioni volte ad una riqualificazione dell’area settore calzature, nonché per richiedere un tavolo tecnico in vista del possibile spostamento del mercato rionale.

Inoltre, prosegue Risi : “Sono estremamente soddisfatto per aver visto finalmente un Sindaco che, consapevole delle problematiche legate al mercato, ha deciso di intervenire personalmente per iniziare un percorso da noi condiviso per contrastare efficacemente l’abusivismo e favorire le imprese che ogni giorno e con tanti sacrifici operano rispettando le regole”, tuttavia, si rende necessario un controllo costante e una verifica delle autorizzazioni in essere, di un nuovo regolamento del commercio su aree pubbliche che disciplini e tuteli la categoria tutta perché solo agendo in questo senso potremo iniziare a programmare anche eventi ed iniziative per rilanciare il commercio e la città di Cassino.

Newsletter

Guarda anche..

Confcommercio Lazio Sud

PMI. Attivi “Fondo Futuro” e “Piccolo Credito”: il supporto di Confcommercio Lazio Sud

La struttura tecnica di Confcommercio Lazio Sud è pronta per predisporre con imprese e neoimprese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi