Home | Teatro | “Ti amo, Maria!” di Giuseppe Manfridi al Teatro Stanze Segrete di Roma

“Ti amo, Maria!” di Giuseppe Manfridi al Teatro Stanze Segrete di Roma

Al Teatro Stanze Segrete di Roma dal 20 marzo all’8 aprile, con pausa la domenica di Pasqua 1 aprile, sarà in scena lo spettacolo teatrale TI AMO, MARIA! di Giuseppe Manfridi, con Marina Guadagno e Fabrizio Pucci che ne firma anche la regia.

Note del regista. Ti amo, Maria! parla, ovviamente, di amore… Ma nell’amore non c’è mai nulla di ovvio. L’amore non è mai banale. L’amore non è mai classificabile. L’amore non lo puoi rinchiudere nei recinti delle regole o del quotidiano. Ogni storia d’amore è una storia che vive di sé, e di sé muore. E le dinamiche interne di un rapporto sentimentale sono del tutto incomprensibili a chiunque sia al di fuori da quel rapporto. A nessuno è dato di addentrarsi nelle sanguigne spire di una tormentata storia di passioni, senza perdersi in un labirinto oscuro, fatto di specchi deformanti, trabocchetti inaspettati e prospettive illusorie. In questo testo, l’unico fil rouge che può aiutarci a cercare di capire, o anche solo di intuire l’intricata trama dell’amore tra Sandro, un musicista mai compiuto e ormai al tramonto, e Maria, una giovane tormentata e contraddittoria, è la musica. Quella musica tanto cara ai due protagonisti: il jazz, che scandisce con i suoi ritmi sincopati, con il suo swing e le sue melodie straziate i tempi feroci di questa passione. (Fabrizio Pucci)

Note dell’autore. Ti amo, Maria! è una bruciante storia d’amore. Un uomo si apposta, ubriaco e stravolto da una passione rinata all’improvviso, dinanzi alla porta di una donna persa nel tempo e che, a ritrovarsi quello strano individuo di fronte, quasi stenta a riconoscerlo. “È ricominciato con un sogno, con un sogno che mi ha rimesso voglia.” dice lui, strafottente. A questo primo incontro ne seguiranno molti altri e sempre lì, in quella terra di nessuno che è il pianerottolo di un qualsiasi palazzo di una qualsiasi città. Maria si ribellerà, rifiuterà, urlerà, ma non servirà a nulla. L’assedio di Sandro è impietoso e struggente. Maria dovrà soggiacervi. La lotta si trasformerà in complicità ma il connubio che ne scaturisce è consentito solo dalla natura clandestina, quasi criminale, di quegli incontri. I notturni della commedia sono scanditi da un jazz lacerante che ribadisce l’altro invasamento di Sandro: quello per la musica, per quella musica nella quale egli avrebbe tanto voluto eccellere senza mai esservi riuscito. Di scena in scena, i dialoghi che si intrecciano fra i due amanti di un tempo si faranno sempre più serrati e graffianti, e gli sviluppi della vicenda si tingeranno di pathos sino a un esito finale imprevedibile che ha quasi il sapore del giallo. (Giuseppe Manfridi).

Teatro Stanze Segrete – Via Della Penitenza,3 (Trastevere)

INGRESSO RISERVATO AI SOCI

TI AMO, MARIA! dal 20 marzo all’8 aprile 2018

Riposo i lunedì e la domenica di Pasqua, 1 aprile

Tutti i giorni ore 21, la domenica ore 19

Biglietto intero euro 17 – ridotto euro 12, tessera associativa. del Teatro euro 3

Per info e prenotazioni tel. 06.6872690 / 3889246033

Newsletter

Guarda anche..

maxxi-roma

Maxxi di Roma: ecco gli appuntamenti della settimana, da martedì 11 al 16 dicembre

Si apre una nuova settimana di appuntamenti al MAXXI domani martedì 11 dicembre con l’ultimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi