Home | Teatro | “Sachertorte” di Amelia Di Corso in scena al Teatro Trastevere di Roma

“Sachertorte” di Amelia Di Corso in scena al Teatro Trastevere di Roma

“Sachertorte” testo e regia di Amelia Di Corso con Mariateresa Pascale, Agnese Fois, Alessio Esposito, Leonardo Conte, Laura Pannia, Alessandro De Feo, Tatjana Nardone, Emma Ruggin in scena al Teatro Trastevere di Roma, dal 3 al 8 aprile.

assistenti: Leopoldo Medugno, Paola Cultrera, Giulia Pera
disegno luci: Matteo Ziglio
luci: Alessandro Sclavo

musica Saker – Eneri

Si ringrazia Jonathan Littell per la libera e cortese concessione di poter citare il suo romanzo Le Benevole nel testo.

E’ il compleanno di Ilse, anziana nonna tedesca e la famiglia si riunisce a casa sua per preparare la torta sacher. Samuel, il nipote, giovane e irruente, sfrutta quest’occasione per riaprire vecchie ferite e scavare nel passato oscuro della nonna. Come reagirà ciascuno degli otto familiari?

Tutti conoscono il punto di vista di Anna Frank ma nessuno quello di un tedesco diventato nazista.
Cosa succede se si dà la parola ai tedeschi?
Un discordante e ipotetico affresco di una Germania al giorno d’oggi.

Gli uomini sono in guerra tra loro, perché ogni uomo è in guerra con se stesso.
(Francis Meehan)

Voci e parole si intrecciano e si inseguono come proiettili durante una guerra.
La storia è un continuo avvicendarsi di tema e contro tema; si lascia libero lo spettatore, senza arrogarsi il diritto di fare morale. I fatti storici non vogliono in alcun modo essere negati.

Un orologio suona sempre i medesimi rintocchi: l’esistenza è un moto continuo e perpetuo…
Ciò che è accaduto in passato potrebbe riproporsi oggi?
Sachertorte, tra sorrisi amari e verità, porta il pubblico a spostare l’abituale punto di vista, forse mettendo in disordine le sue certezze.
Uno spettacolo sensibile ma estremamente pratico, dove l’incontro tra il soggettivo e l’oggettivo è in grado di ribaltare il senso delle cose.

Un giorno faranno una guerra e nessuno vi parteciperà.
(Carl Sandburg )

“Sachertorte” è stato selezionato tra i finalisti in tutta Italia del premio “Scintille 2016”, portando lo spettacolo – come corto – per quattro date a Milano e Asti.
Il progetto è entrato a far parte del volume “Lazio Creativo” 2018 contenente i migliori progetti di giovani eccellenze under 35 della Regione Lazio.
Il testo è inoltre finalista della VI ed. del premio “Teatro, Musica e Shoah”.

Teatro Trastevere
via Jacopa de’Settesoli 3, 00153 Roma
mart-sab: 21:00 / dom: 17:30

Newsletter

Guarda anche..

Giulio Scarpati

Giulio Scarpati in prima assoluta il 19 luglio a Castel Sant’Angelo legge “Memorie di Adriano”

Un appuntamento unico e site-specific, una prima assoluta per rendere omaggio alle radici di uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi