Home | IN News | In Benessere | Pranzo detox in ufficio

Pranzo detox in ufficio

Con l’arrivo del caldo al via il pranzo detox per chi mangia in ufficio, con tanti consigli per preparare piatti leggeri e gustosi con le mele. A suggerire una ricetta per ogni giorno della settimana è la nutrizionista Elisa Escorihuela, docente dell’Università di Alicante che ha stilato un vero e proprio decalogo alimentare per affrontare all’insegna del benessere i pasti al lavoro fuori casa. Innanzitutto occorre cercare di non saltare i pasti, scegliere l’acqua al posto di bevande zuccherate, optare sempre per la frutta come dessert, contenere il consumo di sale, utilizzare metodi di cottura sani privilegiando piastra, vapore, forno, wok e cartoccio. E ancora evitare di ricorrere ai distributori automatici per la propria pausa pranzo, contenere il consumo dei caffè giornalieri, svolgere un’attività fisica regolare, godersi il momento del pranzo, non mangiare davanti al computer e pianificare il menu settimanale.

Basta un pizzico di programmazione per preparare le ricette consigliate dalla nutrizionista, facili e gustose. Partendo dal lunedì la docente consiglia insalata di grano, spinaci, formaggio, mela, noci, olio extravergine d’oliva, sale, pepe e prezzemolo. Martedì Poke di salmone, avocado, ravanelli, cipolla e mela. Mercoledì, insalata di cavolo rosso, mais, mela, pollo e uovo sodo. Giovedì è la volta di lenticchie stufate, mentre venerdì si chiude con il falso cuscus di cavolfiore con mela e alici. A proposito di mele, tra i passepartout delle ricette, se si sceglie la varietà Kanzi, la mela coltivata in Alto Adige dai consorzi Vog e Vi, la nutrizionista consiglia di mangiarla a morsi, perché nei succhi si perdono quasi tutte le fibre e il potere saziante e di non sbucciarla, essendo la buccia la parte con la più alta concentrazione di fibre.

Newsletter

Guarda anche..

pomodori-e-mele

Mele e pomodori potrebbero aiutare a riparare i polmoni danneggiati dal fumo

Una dieta ricca di mele e pomodori può aiutare gli ex fumatori a riparare i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi