Home | IN News | In Eventi | Sabaudia Musica Festival 2018: serata finale con il Maestro Sandro De Palma

Sabaudia Musica Festival 2018: serata finale con il Maestro Sandro De Palma

Serata finale del Sabaudia Musica Festival stasera 25 luglio alle ore 21.15 presso la corte del palazzo comunale con la eccezionale presenza del Maestro Sandro De Palma che ci regalerà un suo recital per pianoforte “.. Sognando al chiar di luna..”

Visionario, eclettico, creativo, considerato da Guido Zaccagnini “uno degli interpreti più interessanti del panorama europeo”, Sandro De Palma è nato a Napoli e si è formato alla scuola di Vincenzo Vitale, per poi specializzarsi con Nikita Magaloff, Piero Rattalino e Alice Kezeradze-Pogorelich. Ha debuttato all’età di nove anni con un programma di musiche di Bach, Chopin e Schubert.

A 19 anni ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale “Alfredo Casella” di Napoli e due anni dopo si è aggiudicato il primo Premio della “Fondazione Bruce Hungerford” di New York.

La sua attività concertistica, nazionale e internazionale è molto ricca. Tra le tappe più significative della sua carriera da segnalare nel 1983 l’esecuzione integrale degli Studi di Chopin al Festival Internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli” nelle sedi di Brescia e di Bergamo, nel 1998 il debutto alla Wigmore Hall di Londra con i 24 Preludi di Chopin.

Nel 2000 ha eseguito, su invito di Juri Temirkanov, il Concerto n. 1 di Franz Liszt con la Filarmonica di San Pietroburgo.

Tra i maggiori successi quello ottenuto alla Filarmonica di Berlino suonando con il “Quartetto Amarcorde” il
Quintetto di Franck e la tournée con il Concerto n. 1 per pianoforte e tromba di Šostakovič con gli archi della famosa
orchestra tedesca.

Ha partecipato alla “Folle journée” di Nantes (edizioni 2004, 2005, 2006), al Festival pianistico de “La Roque
d’Anthéron”, al Festival Beethoven di Bonn e al Festival Chopin di Marienbad.

Nell’ottobre 2008 ha inaugurato il Festival Pianistico “Piano en Valois” e nel gennaio 2009 ha eseguito il Concerto in do maggiore di Antonio Salieri con l’Orchestra dell’Arena di Verona. Grande successo ha ottenuto nell’aprile 2010 l’esecuzione del Secondo concerto di Brahms al Musikverein di Vienna. Nel luglio 2010 ha tenuto tre concerti all’Esposizione Universale di Shangaj e in ottobre gli è stato assegnato il Premio “Cimarosa” per la divulgazione delle Sonate dell’autore napoletano. Nell’ottobre 2012 ha effettuato una tournée in Cina per il Festival Piano aux Jacobins.
La sua attività discografica, iniziata a sedici anni con un disco dedicato a Liszt è proseguita con la partecipazione alla prima registrazione mondiale del Gradus ad Parnassum di Muzio Clementi per la Fonit Cetra (20° Premio della Critica discografica Italiana) e con incisioni dedicate a Brahms e a rare pagine pianistiche di Cilea.

Da sempre nel mondo dell’arte musicale e teatrale, sia come concertista sia come manager, integra con equilibrio la sensibilità artistica con le capacità organizzative e gestionali e possiede una visione olistica delle problematiche più importanti afferenti la direzione artistica di un teatro. Alla continua ricerca di “tesori sconosciuti” , nel corso della lunga carriera ha saputo bilanciare proposte di programmazione originali con le esigenze di coinvolgimento del pubblico.

Si esibirà in un meraviglioso programma che non necessita di presentazione: Domenico Cimarosa – Tre Sonate per fortepiano, Muzio Clementi Sonata in fa diesis minore op. 25 n.5, Ludwig van Beethoven – Sonata quasi una Fantasia op.27 n.2 (Chiaro di luna), Frédéric Chopin – Due Notturni op.27, Tre Studi e la Ballata n. 1 op.23.

Newsletter

Guarda anche..

Sabaudia Musica Festival 2018

Grande successo per il Sabaudia Musica Festival 2018

Ancora una volta la direzione artistica e musicale del Maestro Francesco Belli ha centrato l’interesse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *