Home | IN News | Teatro Trastevere di Roma: presentazione nuova stagione 2018 -2019

Teatro Trastevere di Roma: presentazione nuova stagione 2018 -2019

Ecco la nuova stagione 2018 -2019 del Teatro Trastevere di Roma.

OPEN: PERCORSI artistici

innovativi e coraggiosi, che non si limiteranno alla classica messa in scena del

Teatro all’Italiana, come da tradizione.

OPEN: SPAZI drammaturgici nuovi

che prenderanno vita fuori dal consueto luogo deputato del “sacro palcoscenico”, ma coinvolgeranno tutto il nostro amato Rione Trastevere.

OPEN: STRADE creative

che si alternano tra loro, dalla Drammaturgia Sperimentale Contemporanea alla Commedia, dal Noir,

alla letteratura del ‘900 d’Autore strizzando di tanto in tanto l’occhio ai classici.

Scelte Coraggiose, ma coerenti,

per una direzione Artistica sempre attenta ai rinnovati fermenti artistici della nostra città.

PERCORSI, SPAZI, STRADE:

OPEN

La Libertà della Vostra Scelta

“OPEN”
LA NUOVA STAGIONE ARTISTICA 2018/2019

10-14 Ottobre
C.T. Genesi Poetiche
ANTICOTESTAMENTO
Di Gianluca Paolisso
Regia Gianluca Paolisso

Anticotestamento è un progetto di drammatizzazione che nasce da una forte necessità: raccontare
la guerra in atto, le sue conseguenze, ma soprattutto rendere carne viva la bellezza immortale che
risiede nelle pagine della Bibbia. Anticotestamento è un tentativo di ri-scoperta delle nostre radici, ben consapevoli che solo queste potranno condurci alla contemporaneità, ad un senso più profondo dell’umano.

16-21 Ottobre
Di Necessità Virtù
ECCLESIAZOUSE-DONNE AL PARLAMENTO
Di Aristofone
Regia Lorenzo De Liberato

Un gruppo di donne, travestite da uomini, con a capo Prassagora, decidono di infiltrarsi
in assemblea per far approvare un decreto che trasferirebbe alle donne il potere della città di Atene. Dato che la città è da tempo in balìa di persone che non sono più in grado di governare, Prassagora e le sue complici riescono facilmente nel loro intento e gli uomini votano a favore della proposta. Una volta al potere le donne deliberano una serie di provvedimenti di stampo “comunista” , come la condivisione dei possedimenti e del denaro per il bene comune.

23-28 Ottobre
Sorriso d’Autore
E’ L’ANNO DELLA SVOLTA, ME LO SENTO
Di Veronica Liberale
Regia Pietro De Silva

Un gruppo di attori disoccupati, frustrati ed egoisti, viene assunto da un misterioso impresario
per lavorare all’interno di un parco divertimenti per bambini.
I sei protagonisti, che hanno sempre sognato la gloria sulle tavole del palcoscenico, il successo e
la fama in televisione o nel cinema, si ritrovano così a dover lavorare in un posto sporco e fatiscente, alla mercé di orde di bambini scalmanati e irriverenti.

6-11 Novembre
Produzione Teatro Trastevere
RADICE DI 2
Di Adriano Bennicelli
Regia Marco Zordan

Una tenera e delicata storia che vede unite due esistenze, quelle di Geraldina e Tommaso, che si conoscono sin da ragazzi, abitano vicini, iniziano assieme l’avventura del liceo. Lui, Tommaso,
è appassionato di matematica, lei invece, Gerry, è introspettiva ed in continua contrapposizione con il suo amico. Quasi inevitabile che la semplice amicizia si trasformi presto in una storia d’amore….lunga una vita intera.

15-18 Novembre
Animari Teatro
A VOI!
Di Aniello Nigro
Regia Monica Maiorino

In una casa borghese durante gli anni del fascismo vivono tre sorelle, figlie di un gerarca fascista morto nel 1934: Rosetta, Adriana e Tina. Durante tutto lo spettacolo che mostra le azioni delle tre sorelle dal 5 ottobre del 1935 al 14 febbraio 1945, si susseguono gli eventi più importanti accaduti durante il periodo della dittatura, evidenziando i cambiamenti che di conseguenza le sorelle avranno sia nel vivere quotidiano che nel proprio carattere.

27 Novembre-2 Dicembre
Oneiron
IL VANGELO DI TIJUANA
Di Gianluca Giacquinto
Regia Riccardo Maggi

1990. Una baracca nella periferia di Tijuana. JESUS , un narcotrafficante messicano di origini israeliane, convinto di essere la terza reincarnazione di Cristo, e NANCY, una ventenne francese sottomessa a Jesùs nello spirito e nel corpo, stanno aspettando un cliente sudafricano per concludere un importante scambio di eroina. Questo è il vangelo di Tijuana.

7-16 Dicembre
I Panni Sporchi
SCAMBIO DI PERSONA ALL’ITALIANA
Di Giuseppe Della Misericordia
Regia Barbara Lalli

Un’impiegata frustrata e senza voglia di lavorare commette un errore che le cambierà la vita: inverte la pratica di Omar Allevi con quella di Omàr Allawi.
Il primo è un ricercatore italiano che ha richiesto il passaporto per lasciare l’Italia, il secondo è un rifugiato iracheno che ha invece richiesto asilo politico per rimanere in Italia. I due si presentano contemporaneamente nello stesso ufficio innescando un frenetico susseguirsi di scambi di persona ed equivoci. Una satira dissacrante ed implacabile sull’Italia di oggi: fuga di cervelli e immigrazione, truffe bancarie ed imprenditori, cuori infranti e familismi, burocrati e stagisti.

18-23 Dicembre
IL GIOCO DI NATALE
Di Emiliano Morana e Diego Migeni
Regia Emiliano Morana

Un calendario che scandisce la sera del 24 dicembre, un Albero di Natale addobbato che brilla quasi di luce propria e una tavola imbandita compongono quello che è l’appartamento di Piero e Sonia che hanno deciso di organizzare a casa loro la cena per il veglione di Natale…
la tavolata sarà composta da altre due coppie: le sorelle minori di Sonia e rispettivi mariti…
cosa accadrà?

10-13 Gennaio
Ovatta Armata
CRESCI BENE, CRESCI FORTE
Di Francesca Romana Miceli Picardi
Regia Francesca Romana Miceli Picardi

Quattro famiglie, quattro coppie di sorelle, quattro madri. Quattro contesti completamente diversi l’uno dall’altra. Destini che sembrano senza via di scampo. Storie sottili, piccole, ironiche e dolorose: come ciò che accade nelle famiglie. Fare il genitore è un po’ come fare il trapezista che soffre, ovvero scommettere al buio sperando che le carte in tavola siano buone.
Gli errori sono certi…ma tutti in buonafede?
Quattro atti separati, un solo tema.

Dal 17 al 20 Gennaio: TALES OF WOMEN

17-18 GENNAIO
BELLA ADDORMENTATA
DI Alessio Manuali e Francesca Farcomeni
Regia Alessio Manuali

Una Bella Addormentata che prende spunto dalla favola originale per raccontare come il grande inganno del “lieto fine” possa condizionare una vita intera. Bella è una donna immersa nel mito della favola moderna in attesa che anche la sua storia si compia perché in fondo,“se sogni qualcosa più di una volta questa prima o poi si avvera”. E, in attesa di un risveglio di qualcuno o
qualcosa che realizzi il suo sogno e la renda felice per sempre, il tempo trascorre inesorabile, l’attesa si protrae fino a diventare immobilità e la favola si scontra con la realtà.
Ma Bella è di fatto una sognatrice, un essere in cerca di poesia che conserva dentro di sé un desiderio più forte.

19 GENNAIO
SOGLIOLE A PIACERE
Di Gloria Giacopini
Regia Gloria Giacopini e Valeria Tomasulo

Un giorno ho deciso di andare contro natura e di fare un’esperienza estrema: ho fatto snorkeling. Stavo quasi per iniziare a muovere un braccio, dopo la prima mezzora passata immobile, tutta rattrappita sul bordo dell’acqua che sembravo morta, quando sul fondo del mare vedo qualcuno che mi guarda più spaventato di me. Era una sogliola. Sdraiata su un fianco come la sua evoluzione ha previsto e con entrambi gli occhi posizionati sul lato superiore. Mi fissava come a dire:
“Tu mi assomigli”. Ho scelto lei come cornice dei miei episodi. E’ il simbolo perfetto di una vita passata a nascondersi sul fondo del mare.

20 GENNAIO
Compagnia Echoes
FASE R.E.M.
Spettacolo di Danza Contemporanea
Ideazione e coreografie di Giuliana Maglia

Fase R.E.M. è un viaggio nei labirinti della mente immersa nel sonno più profondo. Un’insieme di immagini oniriche evocative di una “realtà non realtà”, alterata, in cui ci si sposta nel tempo e nello spazio, in cui tutto è esagerato ma sempre possibile. Un susseguirsi di figure pescate dai sogni senza seguire una “story line”, perché una mente che sogna fa voli pindarici e non sempre è tutto spiegabile. Semplicemente un viaggio in una e più menti che sognano mentre il corpo è immobile, come meccanismo di difesa.

22-27 Gennaio
TOM
Di Rosalinda Conti

Da circa due anni, Leo e Tom condividono un rapporto fatto di affettuoso silenzio e cure reciproche. Leo è un giovane uomo piuttosto introverso, Tom un gatto nero con una macchia bianca sul petto, randagio addomesticato con pazienza.
L’improvvisa e forzata necessità di trovare una nuova casa e un nuovo essere umano per l’amato gatto, porta Leo ad affrontare un viaggio in cui ritroverà alcune persone della sua vita passata, sperando tra queste di trovarne una in grado di prendersi cura di Tom.

7-10 Febbraio
DoveComeQuando
LA VITA SECONDO JOHN CUSACK
Di Paola Moretti
Regia Pietro Dattola

Una madre e una figlia adottiva prigioniere di un rapporto malato, in cui l’una è dipendente dall’altra e viceversa. La madre ha bisogno di accudire, la figlia di essere accudita. Le accuse reciproche si sprecano, si va avanti per inerzia, per sopportazione, per piccoli slanci di affetto subito mortificati. L’amore può essere soffocante e questo sembra essere il caso della nostra madre, che ha ridotto una ragazza adulta a nutrirsi di omogeneizzati. Ragazza che lascia fare, salvo poi rivendicare il soffocamento. Un circolo vizioso dal quale sembra impossibile uscire.
Una dinamica di reciproco abuso che, con un grado di severità più o meno pronunciato, tutti abbiamo sperimentato nella vita.

15-17 Febbraio
Compagnia della Luna
I NERVI DI ANTIGONE
Di Paola Ponti
Regia Norma Martelli

Come si fa a smettere di avere paura?
Questo è il tema che viene affrontato dalla protagonista di questo spettacolo.
E’ una giovane attrice che come Antigone si sente inadeguata al contesto che la circonda.
Mano a mano che si svolge la vicenda si capisce che è piena di risorse per affrontare il mondo, solo che ancora non ne ha coscienza. Sa usare la leggerezza e farci sorridere, sa scherzare
e sdrammatizzare fino a farci ridere, trova il coraggio per andare in fondo alle sue emozioni
e commuoverci, fino ad affrontare le cose come stanno veramente e affrontarle definitivamente.

Dal 19 febbraio al 3 marzo: TRASTESTORIE

19-20 FEBBRAIO
Cerbero Teatro
PERLEI
Di Cristel Checca
Regia Cristel Checca

Una Sposa in attesa, immobile, aspetta. Ma che cosa sta aspettando? È la paura di agire, di
commettere gli stessi errori di chi l’ha preceduta a paralizzarla, o si tratta di una immobilità che le
serve per incamerare le esperienze e prepararsi al movimento?
Quattro generazioni a confronto, accomunate da una perdita di identità che si tramanda di madre in figlia. Un evento che nelle Costellazioni Familiari viene definito “blocco nel sistema generazionale”. Che eredità ci portiamo dal passato? Questo è tutto da scoprire.

21-22 FEBBRAIO
Teatroazione
UOMINI TERRA TERRA
Di Giorgio Cardinali
Regia Sara Greco Valerio

6 aprile 2009, un terremoto di magnitudo 6.3 distrugge l’Aquila e uccide 309 persone. Dopo quel giorno tutti conoscono la storia: le tendopoli, il progetto C.A.S.E., la mancata ricostruzione, ecc.
“Uomini Terra Terra” racconta, invece, ciò che accadde prima di quel 6 aprile. È una storia come quelle che i nonni raccontano ai nipoti per fargli conoscere il mondo che non sanno. Perché questa storia se non te la raccontano, non la sai.
La narrazione atipica, giullaresca, severa, ironica e sarcastica, crea una grande giostra sulla quale salgono, uno per uno, tutti i protagonisti dei giorni che precedettero il terremoto.

23-24 FEBBRAIO
Amour Braque
HO BATTUTO BERLUSCONI
Di Johan Graham Davies
Regia Lahire Tortora

Kenny, nativo di Liverpool ma di origine irlandese, manda avanti come può una calzoleria e un’attività di duplicazione chiavi, in cui i debiti sono quasi sempre superiori ai guadagni. Suo padre, immigrato a Liverpool da Cork, ha fatto parte della generazione piegata e fiaccata dagli anni duri e amari della Thatcher, e ora a quelli come Kenny non resta che arrangiarsi e tirare avanti. In tutto questo, uno dei punti fermi di Kenny è sempre stata la passione per il calcio, e il tifo sfegatato per il LIVERPOOL e nel 2005, dopo vent’anni, il Liverpool ritorna in finale di Champions League contro il Milan di Silvio Berlusconi. La partita si giocherà a Istanbul,
e Kenny sente di avere un conto in sospeso.

26-27 FEBBRAIO
47 Morto che Narra
LA CAMICIA NERA
Di Daniele Paesano
Regia Daniele Paesano

Roma, settembre 1943. Due amici d’infanzia si ritrovano ogni sera per giocare una partita a carte. Sono cresciuti insieme, ma ora qualcosa li divide. Pietro, operaio, si è sposato da poco. Sua moglie Rachele è incinta di otto mesi. Beppe, allo scoppio della guerra viene chiamato a prestare servizio militare. Diventa una camicia nera. Nasce la Repubblica Sociale Italiana. Al comando si sparge la voce che gli ebrei devono essere arrestati. Eppure la loro amicizia non sembra essere cambiata.
Il loro rapporto rimane quello sincero e fedele di sempre. Beppe dovrà scegliere se salvare la sua vita o quella del suo amico, di sua moglie, e del piccolo Lorenzo, ancora innocente e ignaro di tutto nella pancia della sua mamma.

28 FEBBRAIO-1 MARZO
Asilo dei Lunatici
UN CAPITANO-DUECENTO MILA CHILI SULLE SPALLE
Di Giulia Lombezzi
Regia Eleonor Gusmano

Nell’estate del 2006, durante i mondiali di calcio, Amr A., 21 anni, decide di tentare la traversata per mare dalla Libia all’Italia. Amr è un pescatore, conosce il mare fin da quando era bambino.
In Egitto guadagna assai poco e potrebbe solo pescare per tutta la vita, ma il suo spirito curioso
e brillante e la sua voglia di scoprire il mondo lo spingono inesorabilmente a cogliere ogni richiamo all’avventura, a cercare uno strappo nella rete della quotidianità, a tentare di andarsene come i suoi fratelli, per capire cos’altro può diventare fuori dal contesto abituale.

2-3 MARZO
CONFERENZA SULLA PIOGGIA
Da Juan Villoro
Regia Agostino Pannone

Un conferenziere ha smarrito le sue carte e il nervosismo lo porta a dire cose impensabili.
Il soggetto del discorso è il rapporto tra la pioggia e la poesia d’amore.
Nella vertigine dell’improvvisazione, il protagonista parla di sé, ma non abbandona il suo scopo originale. In modo affascinante si mescolano così due forme di discorso: conferenza e confessione. Questo monologo scritto da Juan Villoro è una riflessione profonda e spesso ironica sulla vita dei libri e sulle emozioni che sono in grado di suscitare. Una libreria è una raccolta d’amore, ripudio, sospetti e nostalgia, sia per quello che dicono i volumi, sia per il modo in cui vengono letti.

5-10 MARZO
TIME OUT
Di Chiara Bellonci
Regia Olimpio Pingitore

Una legge innovativa nel campo del diritto civile ha permesso a coppie di contrarre matrimoni a tempo. Gli sposi, alla scadenza del decimo anno, potevano scegliere di continuare la loro unione per un’altra decade oppure prendere ognuno la propria strada.
La commedia parlerà di due coppie in crisi alle prese con la scadenza del contratto. Terminare o ricucire lo strappo ? Il tutto contornato da sane cattiverie, da cose mai dette e gli ovvi colpi di scena.

12-17 Marzo
Hangar Duchamp
LE MAMMELLE DI TIRESIA
Di Apollinaire
Regia Andrea Martella

A Zanzibar, rappresentazione della Francia di inizio secolo scorso, Thérèse abbandona il marito,
uomo greve e prepotente, per assumere un’identità maschile, lasciando volar via le mammelle.
Si chiamerà Tiresia. Il marito, solo e abbandonato, si troverà costretto ad assumere un’identità
femminile per sobbarcarsi i compiti dovuti al ruolo di moglie e donna, compresa la maternità. Metterà al mondo, in un sol giorno, 49051 bambini. L’uomo diventerà una madre ambiziosa, tanto da far innamorare un autoritario e virile Gendarme. Tiresia tornerà poi ad essere Thérèse, riconciliandosi con il marito nel più classico dei lieto fine.

19-24 Marzo
Officine di Cotone
NEXT FALL
Di Geoffrey Nauffts
Regia Davide Nebbia

La vicenda ruota intorno a due uomini impegnati in una relazione, Luke devotamente cattolico e Adam, felicemente ateo. Una storia lunga cinque anni e che dura nonostante le difficoltà. Tuttavia, quando un incidente cambia tutto, Adam in cerca di supporto e risposte, deve rivolgersi alla famiglia di Luke. Luke crede in Dio. Adam crede in tutto il resto. “Next Fall” ritrae gli alti e bassi di questo rapporto di coppia con umorismo tagliente e inflessibile onestà, ponendo domande difficili circa l’impegno, l’amore e la fede.

26-31 Marzo
Rueda Teatro
CENERE
Da James Joyce
Regia Laura Nardinocchi

È la notte di capodanno. Nevica. Un uomo e una donna. Una coppia. Gabriele e Greta,
sono stati invitati come negli anni passati dai parenti di lui. Si deve festeggiare. Si deve stare tutti insieme. Si deve star bene. Gabriele non vorrebbe andare a quella festa. Non sopporta le tradizioni. Quest’anno è stato affidato a lui il discorso di fine anno.
Greta lo spinge ad andare, ma finita la festa qualcosa riaffiora nei ricordi di lei. Chi è Greta? Gabriele la conosce veramente?

2-7 Aprile
Silipo-Lauletta
IL COLORE DEL POTERE
Da Josè Saramago
Regia Silipo-Lauletta

E se alle prossime elezioni votassimo tutti scheda bianca?
Avremmo esercitato dovere civico con la dignità e il decoro che gli compete o sarebbe
un deprecabile avvenimento?
E come reagirebbe il governo?
Applicando una “strategia della tensione”, con continui tentativi di screditare
e delegittimare il sacrosanto dissenso o semplicemente batterebbe in ritirata?
La vanagloriosa difesa del potere. L’indifferenza beffarda. Un giallo sociale dall’intreccio assurdo.
Il surreale e grottesco mondo politico.
“Cari compatrioti, sarà una bella giornata. Onorate la patria, che la patria vi osserva.”

9-14 Aprile
4 GIOVANI ARRABBIATI
Da John Osborne
Regia Fabrizio Nevola

I protagonisti agiscono in una stanza/prigione non naturalistica: simbolo di un virus che cerca
di espandersi con le proprie idee rivoluzionarie fuori, rischiando di implodere però su se stesso, vista l’eccessiva narcotizzazione. Le influenze della rete, la mancanza di curiosità e quindi di cultura sembrano essere diventati il vaccino contro ogni forma di cambiamento.
GERRY, MARY, MICKY e SARAH sembrano essere gli unici a sperare in un cambiamento.
Non smettono mai di crederci, stimolati dalle provocazioni di JERRY e mitigate dal riflessivo MICKY.

16-20 Aprile
UniversiVari
LA TEORIA DEL ROSPO
Di Emiliano De Magistris e Monica Maffei
Regia Emiliano De Magistris e Monica Maffei

Mauro, Andrea e Carlo sono tre ragazzi di quasi trent’anni. Vivono insieme dai tempi dell’università, dieci anni ormai, forse un po’ troppi anche per chi si vuole bene come loro.
Il fattore che li accomuna oltre ad avere trent’anni, anzi quasi, e a condividere il bagno, è un senso di insoddisfazione, di incompiutezza.
Che peso ha il futuro sulle nostre vite?
Cosa possiamo fare oggi per essere felici domani?
Con queste domande Mauro, Andrea e Carlo vivono giorno per giorno ma le loro vite ci mostrano come, almeno per ora, le risposte siano inadeguate.

23-28 Aprile
I Cani Sciolti
ROMEO E GIULIETTA
Di William Shakespeare
Regia Luca Pastore

L’amore è uno dei motori del mondo. L’altro è l’odio. Uno porta la luce ma non sempre,
l’altro il buio ma non sempre. In questa tragedia del Bardo, entrambi spingono in modo irrefrenabile i protagonisti in un turbine di emozioni e sensazioni sempre più intense.
Fino a quando i due motori diventeranno uno e l’amore porterà la morte dei giovani protagonisti. Senza amore, le stelle, dice Shakespeare, non si muovono. Senza il buio non potrebbero brillare.

30 Aprile- 5 Maggio
Extravagarte
DI TANTO AMORE
Di Giancarlo Moretti
Regia Giancarlo Moretti

La storia inizia alcuni anni dopo la fine della vicenda narrata da Cechov, ovvero dopo il suicidio di Kostja. La scena si apre su Masha, ormai adulta e madre divenuta pazza per non aver saputo mai superare il rifiuto d’amore ricevuto da Kostja quando erano ragazzi; la donna, internata in un ospedale psichiatrico, ogni sera, pur di tenere in vita il suo amato, nella sua mente ella fa rivivere la sua sfortunata storia sino alla morte. Da una cassa, infatti, ella tira fuori gli abiti dei personaggi della vicenda. La stanza di Masha è come la “camera dei sogni” del mago Cotrone ne “I giganti della montagna”, il luogo magico immaginato da Pirandello in cui i sogni ma anche le paure di ognuno di noi possono rivivere dandoci gioie e patimenti.

7-12 Maggio
I nani Inani
ACCATTONE
Da Pier Paolo Pasolini
Regia Enrico Maria Carraro Moda

Vittorio Cataldi, vive a Roma insieme ad altri ragazzi.
Tra bravate di vario genere, furti, sbronze e prostituzione la sua vita prosegue all’insegna
dell’“accattonaggio”. Vittorio trascorre il suo tempo tra le catapecchie della borgata, il bar nel quale si ritrovano i “ragazzi di vita” e la sua umilissima dimora. Vive di espedienti, vive di scommesse, vive di stenti. Non lavora e per sopravvivere si fa mantenere da Maddalena, la sua prostituta. Quando Maddalena finisce in carcere, Vittorio è costretto a trovare una nuova prostituta
da sfruttare … Stella.

16-19 Maggio
Vox Animi
IL NON-VISTO
Di Craig Wright
Regia Vox Animi

“Il Non-Visto”basato sul testo “The Unseen” dello scrittore americano Craig Wright, autore di sceneggiature di famose serie televisive come Lost, è un dramma intriso di umorismo nero e di tenera umanità, ambientato in una simbolica prigione distopica in cui i pensieri e le azioni dei suoi tre protagonisti sollevano questioni su ciò che è reale e ciò che è immaginazione: un dramma ironico e surreale, in cui all’umorismo nero si contrappone una grande e profonda umanità, ferita eppure ancora abbastanza forte da poter nutrire la speranza di guarire.

21-26 Maggio
DoveComeQuando
INVENTARIA IX
La Festa del Teatro Off

Organizzato e prodotto dalla compagnia DoveComeQuando, da 9 anni a questa parte INVENTARIA, affidato alla direzione artistica di Pietro Dattola, chiude la stagione teatrale della Capitale invitando le compagnie di tutta Italia e dall’estero a partecipare alla sua festa del teatro off – che, come l’anno scorso, sarà divisa in più blocchi temporali e ospitata in più teatri di diversi quartieri della Capitale.

“OPEN”
La Libertà della Vostra Scelta

Newsletter

Guarda anche..

cuore-aderenza

Arriva a Roma il road tour “Al cuore dell’aderenza”

Arriva a Roma il road tour “AL CUORE DELL’ADERENZA. Seguire la terapia protegge il tuo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *