Home | Teatro | Giuseppe Zeno in “Non si uccidono così anche i cavalli?” al Teatro Sala Umberto

Giuseppe Zeno in “Non si uccidono così anche i cavalli?” al Teatro Sala Umberto

Dopo i grandi successi di pubblico e critica ottenuti con “Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001” la naturale prosecuzione del progetto artistico non poteva che essere “Non si uccidono così anche i cavalli?”. Uno spettacolo in cui il ballo e la musica si fanno drammaturgia permettendo alla narrazione di procedere su un doppio binario: le parole e le azioni degli attori ballerini che si muovono sul palco.

E’ la storia di una folle maratona di ballo dove i concorrenti, in cambio di vitto e alloggio, dispera­ti e in cerca di successo, ballano per giorni e notti senza interruzioni, nella speranza di vincere un premio in denaro, ma so­prattutto di farsi notare dai registi e produttori presenti in sala, diventan­do oggetto di scommes­se da parte del pubblico. A Giuseppe Zeno nel ruolo del mattatore e organizzatore della maratona è affidato il racconto degli eventi, in contrapposizione la coprotagonista femminile. Entrambi fanno parte del mondo dello spettacolo, entrambi ne sono vittime e alle volte vestono i panni dei carnefici. La regia di questa edizio­ne teatrale del romanzo di Horace McCoy è di Giancarlo Fares (già regi­sta di Le Bal, L’Italia balla dal 1940 al 2001), che ne cura anche l’adattamento; la musica e le canzoni in stile swing, elettro-swing e jazz manouche sono composte da Piji e suonate dall’orchestra dal vivo. Uno spettacolo emozionante, dai toni drammatici ma anche ironici che sottolinea il sacrificio in cambio del successo.

Clicca qui per saperne di più sulle date

Newsletter

Guarda anche..

cuore-aderenza

Arriva a Roma il road tour “Al cuore dell’aderenza”

Arriva a Roma il road tour “AL CUORE DELL’ADERENZA. Seguire la terapia protegge il tuo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *