Home | Musica | Concerti | Morcheeba in concerto a Roma

Morcheeba in concerto a Roma

I Morcheeba live in Italia per 3 date: sabato 3 novembre Estragon a Bologna, domenica 4 Auditorium Parco della Musica di Roma e lunedì 5 all’Alcatraz di Milano.

Dopo cinque anni dal loro ultimo lavoro, i Morcheeba sono tornati con un nuovo album. Si intitola Blaze Away ed e’ stato pubblicato l’1 giugno.

L’album è stato anticipato dal singolo omonimo Blaze Away ed ora i Morcheeba sono in airplay su moltissime emittenti e network nazionali con il secondo singolo It’s Summertime.

Fra gli artisti più importanti quando si parla di trip-hop britannico, hanno pubblicato in carriera 8 album vendendo circa 10 milioni di copie.
Blaze Away è il loro nono album ed è un lavoro pieno di positività.

“Abbiamo riportato moltissime influenze dei primi pezzi dei Morcheeba, dal blues degli anni ’50, al rock psychedelico dei ’60, al dub reggae dei ’70 fino all’elettronica degli ’80 o all’hip hop degli anni ’90. Qualsiasi cosa suonasse bene, noi la seguivamo” ha detto il produttore Ross Godfrey.

Blaze Away è stato pubblicato l’1 giugno 2018 per Fly Algaric Records, nuova etichetta creata dalla band, con management di Kartel Music Group.

Dopo la prima traccia Never Undo – sublime traccia tra pop-elettronica, in cui la voce calda e carismatica di Skye Edwards si amalgama subito con le trame di Godrey – l’album si snoda grazie anche ad alcune importanti collaborazioni. Roots Manuva è ospite della title-track Blaze Away. Il cantautore e musicista francesce Benjamin Biolay duetta con Skye nella sensuale Paris Sur Mer, fantasioso flusso di coscienza su Parigi.

It’s Summertime, disinvolto pezzo pop arricchito da richiami psych, è impreziosito dalla scrittura di Kurt Wagner dei Lambchop. La sezione di ottoni degli Zion Train è ospite ancora una volta – c’erano anche in “Big Calm” – nell’ottima Love Dub.

Il successo globale dei Morcheeba non è una sorpresa. La loro miscela di suoni è stata capace di superare i confini britannici sin da quando la band londinese è emersa dalla scena trip-hop di metà degli anni ’90 e si è resa nota anche al grande pubblico con i singoli pluri-premiati comeTrigger Hippie, The Sea, Blindfold, Rome Wasn’t Built in a Day.

Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi