Home | IN News | Sabaudia. Per la difesa del Punto di Primo Intervento: larga partecipazione al dibattito pubblico

Sabaudia. Per la difesa del Punto di Primo Intervento: larga partecipazione al dibattito pubblico

Larga partecipazione al dibattito pubblico “Per la difesa del Punto di Primo Intervento di Sabaudia”, svoltosi ieri mattina in aula consiliare. Una partecipazione numerosa e sentita che dimostra quanto l’argomento sia sensibile e di interesse collettivo, viste le implicazioni per la gestione delle prime cure e di pronto intervento in situazioni di necessità.

Il dottor Franco Brugnola, rappresentante del comitato “Per la difesa del PPI di Sabaudia”, ha illustrato il quadro normativo nazionale ed europeo entro il quale si inseriscono i Punti di Primo Intervento; a seguire, ricordando le funzioni del PPI e la relativa necessità per il territorio comunale e limitrofo, ha portato l’attenzione sul decreto ministeriale, sugli atti regionali del commissario ad acta e in particolare la proposta avanzata dal direttore generale dell’Asl in merito alla riorganizzazione dei Punti di Primo Intervento.

Ad introdurre la relazione di Brugnola, il saluto del sindaco Giada Gervasi e dall’assessore alla Salute Ennio Zaottini, i quali hanno ribadito la volontà dell’Amministrazione comunale di proseguire in tutte quelle azioni necessarie alla tutela della salute dei cittadini di Sabaudia e di tutti i turisti che la scelgono, soprattutto in estate, per le loro vacanze. Un diritto, quello alla salute e accesso alle cure primarie, sancito costituzionalmente che non può essere leso da mere logiche di spending review che non tengano conto delle esigenze dei territori interessati.

“Il Punto di Primo Intervento di Sabaudia ha una specifica valenza non solo per il territorio comunale ma anche per tutti i cittadini dei Comuni limitrofi, in mancanza del quale dovrebbero percorrere diverse decine di chilometri per raggiungere il pronto soccorso più vicino – commenta il sindaco – Mantenere attiva una simile struttura a Sabaudia, dunque, vuol dire anche non andare ad ingolfare le strutture ospedaliere che, come è ben noto, già di per sé vivono situazioni critiche e di disagio, sia per i pazienti sia per il personale. Il Comune è disposto anche ad intervenire economicamente per garantire la continuità del servizio, andando addirittura ad integrarlo a tutela delle esigenze della popolazione. È necessario però un continuo confronto con le istituzioni preposte e una loro piena volontà nella condivisione di obiettivi e intenti”. Nei prossimi giorni il presidente Francesca Marino convocherà la commissione permanente per la Sanità al fine di affrontare dettagliatamente la vicenda ed elaborare una proposta di gestione e riorganizzazione del PPI.

Il sindaco ha inoltre comunicato la volontà dell’Amministrazione di realizzare un elisuperficie per una migliore gestione delle emergenze.

Di particolare interesse anche l’intervento del consigliere di minoranza Renato Bianchi, che ha offerto la sua testimonianza ribadendo l’importanza del Punto di Primo Intervento di Sabaudia, soprattutto per le peculiarità morfologiche del territorio e per la sua ricettività turistica, e che da mesi sta lavorando a supporto dell’Amministrazione per la difesa del diritto alla salute della cittadinanza.

Newsletter

Guarda anche..

punto-di-primo-intervento

Sabaudia. PPI: l’assessore Zaottini conferma l’impegno del Comune

Il Comune di Sabaudia ribadisce la sua contrarietà alla chiusura del Punto di Primo Intervento. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi