Home | IN News | In Attualità | Sermoneta. I risultati del “tavolo” per Corden Pharma riunitosi ieri sera

Sermoneta. I risultati del “tavolo” per Corden Pharma riunitosi ieri sera

Si è tenuta ieri 27 novembre a Sermoneta la riunione del “Tavolo” sulla crisi Corden Pharma. Hanno partecipato la RSU dei lavoratori Corden e le loro rappresentanze provinciali. Insieme a loro i sindaci e i rappresentanti dei comuni di Sermoneta, Sezze, Norma e Latina. Il Presidente della Provincia Medici ha confermato la sua adesione.

Per le Istituzioni, erano presenti il sindaco Claudio Damiano,il presidente del Consiglio Comunale Scarsella e i capigruppo Consiliari Aprile, Di Lenola, Agostini e Montechiarello per il comune di Sermoneta. Il sindaco di Sezze Di Raimo, per il comune di Latina l’Assessore Giulia Caprì, il sindaco di Norma Tessitori insieme agli assessori Ricci e De Mei.

Il Tavolo ha preso atto:

Della conferma dell’incontro tra lavoratori e Direzione aziendale fissato per il 3 dicembre prossimo a Latina, presso l’Associazione Industriali;
Della nomina da parte del Tribunale dei due curatori che si occuperanno del concordato richiesto dall’Azienda;
Della mancata presentazione presso i Ministeri competenti, come concordato, del piano industriale da parte di Corden;
Della erogazione ai dipendenti di solamente una parte delle spettanze arretrate.

A fronte di quanto sopra, unanimemente, i rappresentanti del Territorio e quelli dei lavoratori hanno concordato su quanto segue:

I rappresentanti delle Istituzioni hanno confermato la loro piena solidarietà verso i lavoratori interessati, mettendosi a disposizione per ogni possibile ed utile azione istituzionale e politica;
si sono impegnati a mantenere costantemente attivo il Tavolo e la attenzione sulla vicenda. Attorno alla quale si gioca molto del futuro produttivo ed occupazionale dell’intero territorio. L’obiettivo prioritario è il lavoro, inteso non solamente come slogan, ma come prospettiva comune, sociale ed economica;
Insisteranno con la Direzione aziendale e la Proprietà, affinché venga fatta chiarezza sul futuro dello stabilimento. Fare chiarezza è essenziale al fine di poter prefigurare una prospettiva per i lavoratori, l’indotto coinvolto, la salvaguardia ambientale del sito, eventuali prospettive produttive;
Interverranno ulteriormente presso il Ministeri interessati (Sviluppo Economico e Lavoro) la Regione affinché vengano attivati i possibili provvedimenti riguardanti sia la complessiva “area di crisi” sia il ricorso agli ammortizzatori sociali;

I rappresentanti delle Istituzioni hanno garantito anche un loro intervento diretto presso il Tribunale affinché sia attivata nel più breve tempo possibile la “omologa” del concordato al fine di garantire gli stipendi dei lavoratori.

Al termine dell’incontro, i rappresentanti della RSU e delle categorie provinciali hanno riconfermato il picchetto permanente davanti alla fabbrica e le azioni di lotta già intraprese. I rappresentanti dei Comuni hanno comunicato che saranno presenti istituzionalmente il 3 dicembre prossimo a Latina al fine di testimoniare come i lavoratori e le OO.SS. non siano soli, ma insieme a loro ci sono le decine di migliaia di famiglie che vivono nel territorio pontino e lepino; i rappresentanti delle Istituzioni hanno raccolto la proposta del sindaco di Sermoneta in merito ad una manifestazione per il lavoro da tenersi subito dopo il 3 dicembre prossimo davanti all’ingresso della Corden e alla quale chiamare alla partecipazione, oltre ai lavoratori e ai cittadini e le Istituzioni locali, la Regione, il Parlamento, il Governo.

Newsletter

Guarda anche..

Sermoneta

Sermoneta. Una panchina rossa per dire No alla violenza sulle donne

Numerosi cittadini ed esponenti dell’amministrazione comunale hanno voluto lasciare un segno concreto contro la violenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi