Home | IN News | In Cultura | Doppio appuntamento sabato 1 dicembre al Maxxi di Roma

Doppio appuntamento sabato 1 dicembre al Maxxi di Roma

Doppio appuntamento sabato 1 dicembre al MAXXI di Roma. Si inizia la mattina alle ore 11.30 con il terzo incontro de LE STORIE DEL DESIGN dal titolo Minimo volume multiplo. Il design di libri e manifesti, che vede protagonista il designer Leonardo Sonnoli (Auditorium del MAXXI – ingresso 5 euro – gratuito per i possessori della card myMAXXI).

Introdotto da Domitilla Dardi curatrice della rassegna realizzata con il patrocinio di ADI Lazio, Sonnoli dedica l’appuntamento a due artefatti del design grafico che tutti i giorni abbiamo sotto gli occhi e di cui più volte è stato recitato, invano, il De profundis. Dopo un’introduzione storico-teorica sul manifesto, in particolare quello italiano, e sulla differenza con il design del libro, ci incentreremo su alcuni volumi di notevole interesse per il loro rapporto tra forma e contenuto e sui poster ideati dal designer protagonista, approfondendo il percorso di progettazione e realizzazione.

Alle ore 18.30 è la volta invece di PERFORMING THE ARCHIVES. SOUND, il ciclo di incontri che ripercorre la storia della sperimentazione sonora in Italia dal 1950 al 2000 (Archive Wall – ingresso 5 euro, gratuito per i possessori della card myMAXXI). Con l’ultimo incontro dal titolo L’impulso delle nuove tecnologie e oltre arriviamo al 1990, quando Mario Sasso e Nicola Sani ricevono il Prix Ars Electronica di Linz per la composizione video Footprint e Marcello Aitiani mette in mostra la sua Nave di Luce, opera pionieristica che anticipa le nuove tecnologie info-telematiche. Introdotto da Carlo Fatigoni curatore della mostra When Sound Becomes Form e moderati da Giulia Pedace MAXXI Arte, gli artisti Ida Gerosa e Michelangelo Lupone raccontano quegli anni in cui Gerosa presentava a Roma Memorie d’acqua Fontana di Trevi, performance multimediale con musica e suoni ambientali di Luigi Ceccarelli e Lupone adottava un approccio interdisciplinare che permette l’integrazione dell’ambito musicale con quello scientifico e tecnologico, indicando una strada sempre più rivolta all’uso integrato dell’ambiente di ascolto, dando origine a grandi installazioni musicali basate su tecnologie d’invenzione.

Newsletter

Guarda anche..

Teatro Trastevere

“Il Gioco di Natale” dal 18 al 23 dicembre al Teatro Trastevere di Roma

Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta IL GIOCO DI NATALE, uno spettacolo diretto da Emiliano Morana, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi