Home | IN News | In Cultura | Maxxi di Roma. Gli appuntamenti della settimana, dal 4 a sabato 8 dicembre

Maxxi di Roma. Gli appuntamenti della settimana, dal 4 a sabato 8 dicembre

Una settimana ricchissima di appuntamenti quella che si apre domani martedì 4 dicembre al MAXXI con la presentazione del volume “Paolo Di Paolo. Mondo Perduto. Fotografie 1954 – 1968” che raccoglie oltre 300 fotografie di un cantore sensibile e raffinato dell’Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Mercoledì 5 si prosegue con un incontro realizzato in collaborazione con l’American Academy in Rome e dedicato all’artista africano Wangechi Mutu, tra i protagonisti della recente mostra Road to justice. Da venerdì 7 dicembre il museo apre tre nuove mostre: “LA STRADA. Dove si crea il mondo”, in cui i lavori di oltre 140 artisti raccontano la strada come laboratorio di creazione, ispirazione, cambiamento, e due mostre di architettura “NATURE Michele De Lucchi. L’anello mancante” dedicata al grande architetto e designer e “Dentro La Strada Novissima” dedicata a una mostra straordinaria curata da Paolo Portoghesi alla Prima Biennale di Architettura di Venezia nel 1980.

Parte integrante della mostra LA STRADA sarà un ricco palinsesto di appuntamenti che inaugura venerdì 7 dicembre (con repliche sabato 8 e domenica 9 dicembre) con la performance “How To Leave Facebook” dell’artista Jeremy Deller che si svolgerà al Mercato Testaccio, alla fermata della Metro C San Giovanni, alla Galleria Alberto Sordi e al Pigneto. Sabato 8 dicembre inoltre il coreografo regista Alessandro Sciarroni insieme al danzatore Giacomo Luci sono protagonisti dell’incontro/performance “EPPUR SI MUOVE. L’Abbraccio”.

Martedì 4 dicembre 2018 alle ore 18:30 (Auditorium del MAXXI – ingresso libero fino a esaurimento posti*) si tiene la presentazione del volume edito da Marsilio “PAOLO DI PAOLO. MONDO PERDUTO. FOTOGRAFIE 1954-1968”. Introdotti da Giovanna Melandri Presidente della Fondazione MAXXI e moderati da Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte, Marco Belpoliti scrittore e critico letterario italiano, Mario Calabresi direttore de la Repubblica e scrittore, Giovanna Calvenzi curatrice del volume, Emanuele Trevi critico letterario e scrittore italiano e lo stesso Paolo Di Paolo, racconteranno la storia di un autore straordinario, cantore dell’Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta cui il MAXXI dedicherà una mostra il prossimo marzo 2019.

*per i possessori della card myMAXXI possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it

Mercoledì 5 dicembre 2018, alle ore 19:00 (Sala Carlo Scarpa – ingresso libero fino a esaurimento posti*) nell’ambito di “Conversazioni d’autore”, il museo ospita l’incontro, realizzato in collaborazione con American Academy in Rome, con l’artista Wangechi Mutu. Tra i protagonisti della recente mostra Road to justice, l’artista, introdotto da John Ochsendorf Direttore American Academy in Rome e Hou Hanru Direttore Artistico MAXXI, insieme ad Anne Palopoli curatore MAXXI e Peter Benson Miller Arts Director American Academy in Rome, racconta gli sviluppi del suo lavoro in occasione di una serie di appuntamenti promossi dall’accademia, dedicati al tema del corpo nell’arte e nella società, dall’antichità ai nostri giorni.

*per i possessori della card myMAXXI possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it

Venerdì 7 dicembre l’artista Jeremy Deller inaugura la serie di performance in giro per la città, legate al programma di approfondimento della mostra “LA STRADA. Dove si crea il mondo”, con “How to leave Facebook”. Venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 dicembre al Mercato Testaccio, alla fermata della Metro C San Giovanni, alla Galleria Alberto Sordi e al Pigneto, verranno distribuiti migliaia di poster che spiegano come cancellare il proprio profilo Facebook. Questa azione di Deller, nasce in relazione allo scandalo di Cambridge Analytics e del coinvolgimento di Facebook nelle elezioni presidenziali di Donald Trump, per sensibilizzare sul tema della privacy e della vendita delle informazioni personali a supporto di un “capitalismo della sorveglianza” basato sulla raccolta di dati personali e comportamentali e sulla loro mercificazione. L’impegno pubblico e la distribuzione gratuita sono elementi che appartengono al vocabolario dell’artista noto per la sua capacità di organizzare progetti collaborativi su larga scala.

Le performance di Deller, in particolare quella del 7 dicembre, verrà accompagnata anche da ALIAS, un robot dotato di telecamera e tablet, utilizzato per fare mediazione con il pubblico presente. ALIAS verrà guidato a distanza, tramite un’applicazione, da un educatore del museo, che spingerà il robot a interagire con il pubblico e a rispondere alle sue domande.

Newsletter

Guarda anche..

Sergio Cammariere

Sergio Cammariere in concerto a Roma: 14 dicembre Auditorium Parco della Musica

Dopo un’estate ricca di appuntamenti live da nord a sud, con tanti spettacoli in quintetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi