Roma. Moria di pesci nel Tevere


In corso controlli dei Carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Roma sul Tevere, legati alla moria di pesci nel fiume. Mancanza di ossigeno oppure veleni sversati sono le cause ipotizzate dall’associazione ambientalista Marevivo per la morte di grandi carpe e altre specie di pesci. E’ stata la stessa Marevivo dalla sua sede galleggiante e osservatorio permanente sul fiume a lanciare l’allarme allertando i carabinieri. “In ogni caso è sembrata la cronaca di una morte annunciata”, spiega l’associazione, precisando che i campioni di pesci, prelevati tra Ponte Risorgimento e Ponte Margherita, saranno analizzati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale Lazio e Toscana “M.
Aleandri”, mentre l’Agenzia regionale ambiente (Arpa) del Lazio procederà all’analisi dell’acqua.

Newsletter

[wysija_form id=”1″]

Guarda anche...

musei in musica roma

Grande successo per l’edizione 2022 di “Musei in Musica”

Si è conclusa con una grande affluenza di pubblico l’edizione 2022 di Musei in Musica. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.