Il film Outrage Coda del regista giapponese Takeshi Kitano chiude Venezia 74

La notte dei Leoni d’oro: oggi con la cerimonia di premiazione in Sala Grande al Palazzo del Cinema chiude la Mostra del cinema di Venezia 2017. A presentarla sarà l’attore Alessandro Borghi. A consegnare i premi saranno i giurati di Venezia 74 con la novità del riconoscimento sulla realtà virtuale (la giuria presieduta da John Landis, esclusa la possibilità di ex aequo assegnerà i premi a miglior Vr, miglior esperienza Vr per contenuto interattivo e migliore storia Vr per contenuto lineare).

La Biennale di Venezia, attraverso la collaborazione con i quotidiani “Il Gazzettino”, “La Nuova di Venezia e Mestre” e il “Corriere del Veneto”, invita il pubblico veneziano – eccezionalmente last minute per un numero limitato di biglietti – al film di chiusura in prima mondiale della BIennale Cinema 2017: lo yakuza movie Outrage Coda del maestro giapponese Takeshi Kitano (Leone d’oro nel 1997 con Hana-bi), noto anche con lo pseudonimo di Beat Takeshi.

Outrage Coda (104’) sarà presentato Fuori Concorso in prima mondiale sabato 9 settembre alle 21 in Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido), nella giornata conclusiva della 74. Mostra.

Sinossi – Outrage Coda, con Beat Takeshi e Nishida Toshiyuki, è il terzo e conclusivo capitolo della saga di Outrage, il cui secondo capitolo Outrage Beyond è stato presentato alla Mostra di Venezia 2012. È la storia dell’epico scontro tra gli Hanabishi e i Sanno, clan di yakuza rivali. I primi hanno apparentemente sconfitto i secondi e si apprestano a estendere il loro dominio criminale sulla Corea del Sud, anche in contrasto con la malavita locale. Alla riuscita del piano manca anche un altro tassello: la definitiva eliminazione degli ultimi nemici giapponesi. Il gangster Otomo (Beat Takeshi), storicamente legato ai Sanno, accetta di recarsi in Corea per proseguire lì la lotta contro gli odiati Hanabishi.

Newsletter

[wysija_form id=”1″]

Guarda anche...

assonuatica venezia

Il Presidente Assonautica, Giovanni Acampora a Venezia

Saluto il padrone di casa, il sindaco Luigi Brugnaro e il Presidente Giuseppe Conte.Per me …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.