Buoni pasto: ritardi nei pagamenti. Dura presa di posizione della Fida Confcommercio Lazio Sud

Dura presa di posizione della Fida Lazio Sud (Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione) a seguito delle numerose richieste di mediazione da parte di aziende associate nei confronti del circuito Passpartù proprietaria dei buoni pasti e i numerosi ritardi nei pagamenti dei rimborsi buoni pasto emessi.

Ad oggi, gli associati che lamentano ritardi nei rimborsi e a nulla sono serviti i solleciti bonari, sono molti.

“La Passpartù con questo atteggiamento irrispettoso rispetto agli accordi presi con gli esercenti non fa altro che nuocere alle aziende sia piccole che grandi in un momento storico in cui il contante è fondamentale per rimanere sul mercato deteriorato dalla crisi che, a dispetto di quanto si dica, continua a martoriare le nostre aziende” commenta il Presidente Fida Confcommercio Lazio Sud Francesco Somma.

Pertanto Fida Confcommercio Lazio Sud chiede a tutti gli esercenti del settore dettaglianti alimentari che lamentano problemi di riscossione Passpartù di segnalare, tramite l’invio di una e-mail l’ammontare del credito all’indirizzo laziosud@confcommercio.it, al fine di permettere alla stessa di quantificare il fenomeno nelle province di Latina e Frosinone per poi mettere in campo interventi volti alla risoluzione del problema.

Newsletter

Guarda anche..

SIB: Pronti ad adottare per l’estate tutte le misure per evitare il diffondersi del coronavirus

Allo studio fasce protette e numero chiuso nelle ore mattutine per anziani e soggetti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *