La poster art di Igor Hofbauer a Roma

Arte underground, esplosiva e combinatoria, nata nei quartieri dormitorio di Zagabria e influenzata tanto dal punk quanto dal Costruttivismo Russo, dalla pop art e dal cinema noir: è l’opera dell’illustratore e fumettista Igor Hofbauer, che arriva a Roma per la prima personale dal titolo ‘F**K-HOF’. Organizzata dalla Teké Gallery di Stefano Dazzi Dvořák presso lo Spazio Cerere di Roma, in programma fino al 28 aprile, la mostra raccoglie oltre 100 lavori dell’artista croato, una delle figure più rappresentative dell’arte balcanica, reinterpretata da Hofbauer con opere dal taglio fumettistico che contengono, al loro interno, miriadi di micronarrazioni surreali, potenti, immediatamente riconoscibili.

In mostra sono esposti i manifesti creati per il ‘Mocvara’ club di Zagabria, dove Hofbauer ‘illustra’ i live di band come Mogwai e Pere Ubu, graphic novel quali ‘Inspektor Gurtel’, decine di serigrafie e alcune opere su tela, realizzate per la prima volta dall’artista appositamente per l’evento.

Newsletter

[wysija_form id=”1″]

Guarda anche...

Stefano Massimi

Stefano Massini Il Campidoglio e le sue storie

da un’idea di Stefano Massini e Danco Singer prodotto da Frame-Festival della Comunicazione musiche eseguite …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.