Dimitris Avramopoulos: “La migrazione è una sfida condivisa ed europea, che può essere affrontata solo insieme”

“Dobbiamo iniziare a specificare e attuare gli elementi pratici di ciò che i leader hanno concordato sugli sbarchi. Ma non possiamo nemmeno dimenticare la dimensione interna. Ed è necessaria anche una riforma davvero completa del nostro sistema di asilo, per gestire la migrazione in modo equo e completo. Avrò l’opportunità di discutere tutti questi elementi con i ministri dell’Interno, al nostro incontro informale in Austria, a luglio”. Così il commissario Ue Dimitris Avramopoulos, dopo l’intesa a 28 sulla migrazione.

“Sono incoraggiato dal fatto che il Consiglio europeo abbia ancora una volta riconosciuto che la migrazione è una sfida condivisa ed europea, che può essere affrontata solo insieme, su tutti i fronti. La dimensione esterna per una migliore gestione della migrazione è fondamentale e va nella direzione che la Commissione ha già proposto – spiega il commissario -. 500 milioni di euro in più per l’Africa è un risultato molto importante. Accolgo con grande favore gli impegni degli Stati membri a rispettare la seconda quota dello strumento per la Turchia e 500 milioni di euro nell’ambito del Fondo fiduciario dell’UE per l’Africa: questi impegni devono essere presto trasformati in realtà”.

Newsletter

Guarda anche...

Nicola Procaccini

Procaccini si appella a Mattarella sulla questione dei migranti

“Il presidente Mattarella chieda subito al presidente Macron di prendersi i migranti illegali trasportati dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.