Home | IN News | In Attualità | Contratto di costa, la Provincia partecipa dal bando della Regione Lazio

Contratto di costa, la Provincia partecipa dal bando della Regione Lazio

La Provincia di Latina ha presentato ieri la sua domanda di partecipazione al bando della Regione Lazio destinato a sostenere i Contratti di Fiume che al momento della domanda abbiano già completato la fase A, quindi siano stati già avviati. L’ente dei via Costa ha chiesto che il progetto venga finanziato con il massimo del contributo previsto quale capofila e coordinatore dei diversi attori del territorio quali i Comuni di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Sezze, Sermoneta, l’Ente Parco Nazionale del Circeo, il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, Acqualatina, la Camera di Commercio di Latina e Unindustria e tutte le rappresentanze e le associazioni del territorio.
Il Contratto di Costa dell’Agro Pontino rappresenta uno strumento di programmazione strategica integrata per la gestione delle aree costiere in grado di promuovere la riqualificazione ambientale e paesaggistica del nostro territorio e riguarda l’ambito territoriale del bacino idrografico di Rio Martino, compresi i territori che si trovano tra la costa e i fiumi Sisto e Astura. Tale territorio corrisponde amministrativamente ai Comuni di Latina, Sabaudia, San Felice Circeo e per una piccola parte Terracina, per una estensione totale di circa 440 chilometri quadrati.
Al progetto, che rappresenta uno strumento di programmazione negoziata strategica e integrata utile al fine di identificare criticità, attivare politiche condivise di gestione sostenibile e valorizzazione dell’area costiera, in grado di promuovere la riqualificazione ambientale e paesaggistica, attraverso azioni di prevenzione, mitigazione e monitoraggio delle emergenze di inquinamento ambientale, di dissesto idrogeologico e di erosione, di impatto paesaggistico/naturalistico, di mitigazione del rischio derivante dai cambiamenti climatici, hanno partecipato tra gli altri i Comuni di Latina, Sabaudia, San Felice e Terracina, la Camera di commercio, Slow food Lazio, Circolo Lepini Legambiente e dell’Ente Parco Nazionale del Circeo e di Acqualatina
Questo progetto rimette al centro dell’iniziativa pubblica la manutenzione e la cura del territorio, di concerto con le comunità locali e le loro articolazioni, riportando al loro ruolo di responsabili e garanti di un’azione continuativa di controllo e monitoraggio, favorendo lo sviluppo di un turismo sostenibile e di economie agricole sostenibili, la messa in sicurezza del territorio e una maggiore qualità delle coltivazioni e dei corpi idrici della nostra provincia.

Guarda anche..

Palio dei draghi città di Sabaudia 2019

Palio dei draghi città di Sabaudia 2019

Torna la XI edizione della sfida di Dragon boat tra le contrade cittadine. A scendere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi