Home | IN News | Joe Bastianich “Joe Played Guitar”

Joe Bastianich “Joe Played Guitar”

“Joe Played Guitar” è la mia storia. Sono stato un adolescente come tutti gli altri cresciuti in una famiglia di classe media a New York, tranne per il fatto che i miei genitori erano immigrati italiani, ex rifugiati, e la nostra era una vita completamente diversa da quella della gente che abitava nel nostro quartiere. A casa parlavamo italiano, mangiavamo cibo ai loro occhi stranissimo e per mio padre un party era una festa in cui si cantavano canzoni popolari istriane e si suonava la fisarmonica. Volevo più di ogni altra cosa essere come tutti gli altri ragazzi – mangiare hot dog per cena e parlare tra di noi in inglese. Bruce Springsteen e i Beach Boys erano la perfetta colonna sonora per crescere, il Rock’n’roll il mio biglietto, la strada per diventare un vero americano. Da quando mia nonna mi comprò la prima chitarra, la musica è diventata la mia vita – Zeppelin, the Stones, The Who, i Ramones – la musica è diventata la mia ossessione, la mia via di fuga.
“Joe Played Guitar” racconta la mia storia in una teenege garage band a Bayside, nel Queens. Suonavo la chitarra, cantavo. Ogni pomeriggio quando ci trovavamo ero finalmente cool come ogni altro ragazzino del quartiere, anche un po’ più figo. Era in quei momenti che vivevo il mio sogno, ero una rock star.
AKA JOE
Il primo album di JOE BASTIANICH
CD 0818260 – DIGITALE – Street date: 20 settembre 2019
Nato nel Queens agli albori della scena rock newyorkese e inglese degli anni ’70 la gioventù di Joe Bastianich è stata segnata da un sottofondo esplosivo fatto di rock-n-roll e note punk. Sedotto dai grandi dell’epoca come Led Zeppelin, David Bowie, The Ramones e i Rolling Stones, ha sempre considerato la musica il grande amore della sua vita, la strada che lo ha portato verso l’America, lo strumento, come figlio di immigrati italiani, per poter essere accettato.

In continua alternanza tra Italia, New York e Los Angeles, tra il mondo dello spettacolo e della musica per Joe Bastianich scrivere parole, ricordi e melodie diventano negli ultimi anni la sua terapia ed è così che nasce “Aka Joe”, un album registrato a Los Angeles che propone un sound organico e dinamico con musicisti di altissimo livello, direzione Rock Blues, Americana con momenti Funky e melodie e canzoni che pero’ trovano spazio in un panorama musicale odierno e attuale. Un disco che gode della sua verve anche come cantautore firmando i brani tra diversi generi quali: Alternative Rock, Alternative Country e American Music. L’originale cover dell’album è stata realizzata da Tvboy (Salvatore Benintende), il noto artista di strada esponente del movimento NeoPop.

“La musica per me rappresenta l’espressione più pura, l’emozione più vicina al cuore. In questo disco ho raccolto l’essenza più vera della mia vita, quella più intima, tra passioni, paure, ambizioni, amore. Racconta molto di me, di ciò che sono, che ho fatto e che farò. É la mia rivelazione più personale e inedita” dichiara Joe Bastianich.

Nella poliedrica carriera di Joe Bastianich il progetto discografico è stato preceduto da programmi, realizzati in esclusiva per Sky Arte HD, quali “On The Road” la serie di documentari in cui ha girato per tutta la penisola alla scoperta della musica e dei volti della tradizionale musica popolare italiana e “Jack On Tour” il rockumentary che l’ha portato in viaggio tra i luoghi e le sonorità più iconici, tra passato e presente, della Music Highway del Tennesse e della Grande Mela. Dal 2017 inoltre Joe Bastianich è protagonista di una serie di tour e concerti nati dalla sua prima esperienza teatrale “Vino Veritas”, portata per la prima volta in scena al Teatro Franco Parenti di Milano come residence show e registrando il sold out in tutte le serate, in cui il celebre Restaurant Man si è messo a nudo davanti al pubblico portando sul palco una parte inedita della sua vita con le canzoni che ha scritto per l’occasione, e oggi raccolte in “Aka Joe”, intervallate da racconti e degustazioni del vino della sua cantina di famiglia.

L’uscita dell’album sarà preceduta dal singolo “Joe Played Guitar” previsto per il 6 settembre supportato da un bellissimo videoclip.

TRACKLIST

MAKE UP YOUR MIND

Cazzo, ti devi decidere. È arrivato il tuo momento

JOE PLAYED GUITAR

Ascoltala con attenzione, questa è la mia storia

BURN LIKE THE SUN

Mi hai nutrito ma ora mi stai facendo morire di fame

FOREVER (IS A LONG TIME)

Perché non sempre per sempre significa per sempre

TAKE ME DOWN

Ho il vento del deserto in testa

TWENTY SNOWFLAKES

Basta con la violenza delle armi da fuoco. In America e nel mondo

WHAT IS A MAN

Olivia, Ethan, Miles, questa è per voi

I’M COMING FOR YOU

Io il ruggito della leonessa l’ho ascoltato

NONNA (97 YEARS)

Nonna Erminia, per me la più forte di tutte. Per lei e per tutte le donne forti

WAR CRY

cit. “ War, what is it good for? Absolutely nothing. Say it again”

PREY ON PAIN

Perché l’amore fa male

WON’T SAY ANOTHER WORD

Senza saperlo sono diventato tuo prigioniero

Guarda anche..

Joe Bastianich il nuovo singolo “Nonna ( 97 years)” da venerdì 18 Ottobre

“Potremmo considerare l’amore di una nonna e di suo nipote come il più puro che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi