Home | IN News | Procaccini: “La sentenza sull’ergastolo ostativo regalo ai mafiosi e schiaffo all’impianto giuridico italiano contro la criminalità”

Procaccini: “La sentenza sull’ergastolo ostativo regalo ai mafiosi e schiaffo all’impianto giuridico italiano contro la criminalità”

PROCACCINI (FDI): “LA SENTENZA SULL’ERGASTOLO OSTATIVO REGALO AI MAFIOSI E SCHIAFFO ALL’IMPIANTO GIURIDICO ITALIANO CONTRO LA CRIMINALITA’. L’EUROPA MIOPE NEI RIGUARDI DELLE REALTA’ DEI SINGOLI PAESI”

“Uno schiaffo alla civiltà e al sistema giuridico italiano nella
lotta alla criminalità. Ancora una volta l’Europa ha dimostrato la sua
miopia su temi di grande importanza e rilevanza. La sentenza della Corte dei
diritti dell’uomo (Cedu) sul cosiddetto carcere ostativo è una spallata
all’impianto giuridico italiano nella lotta alla mafia e alla criminalità
organizzata. Di più: è una mano concreta ai boss di “Cosa nostra”, agli
stragisti che hanno fatto guerra allo Stato per evitare il carcere a vita”.
Lo afferma l’europarlamentare di Fratelli d’Italia Nicola Procaccini, membro e
coordinatore della Commissione Affari Interni e Giustizia (Libe), che si dice
“amareggiato, arrabbiato per una sentenza che permetterà anche ai boss
che non si sono mai pentiti né hanno mai dato alcuna forma di
collaborazione di poter usufruire di permessi premio e di altre agevolazioni
e quindi, di fatto, rendere inutile ogni forma di collaborazione. Così si
distruggono decenni di lotta alla mafia. Tutta questa vicenda dimostra,
ancora una volta, che su tante tematiche i Paesi dell’Unione Europea non
sono omologabili ma occorre tenere presente, all’intero di un impianto
normativo generale, le realtà dei singoli Paesi. Quel patrimonio di civiltà e
di sacrifici, anche in termini di vite umane, che l’Italia aveva faticosamente
creato in decenni di lotta al terrorismo, prima, e alla mafia, dopo, rischia di
essere vanificato da questa sentenza. Ne saranno felici i finti buonisti che,
anche in Italia in nome di un garantismo usato ad arte, solo a parole si
sbracciano per dichiararsi paladini dell’antimafia ma, di fatto, lavorano per
smontare un sistema legislativo antimafia come quello italiano che, fino a
ieri, consentiva allo Stato di poter combattere efficacemente contro la
criminalità organizzata”, afferma Procaccini.

Guarda anche..

Protesta MES a Bruxelles, Procaccini: “Il trattato è fortemente penalizzante per l’Italia”

“Un meccanismo fortemente penalizzante per l’Italia, un fondo salvabanche che, ancora una volta, non è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi