Straordinaria partecipazione di imprese e istituzioni al convegno organizzato da Confcommercio Lazio Sud

Straordinaria partecipazione di imprese e istituzioni al convegno organizzato da Confcommercio Lazio Sud con i rappresentanti del Governo: Subito Costituito un Tavolo permanente di concertazione e impegno a presentare emendamenti e ordine del giorno su problematiche viarie e infrastrutture.
Prossimo appuntamento a Cassino.

Un tavolo permanente di confronto tra Governo, Regione, Amministrazioni locali e Confcommercio Lazio Sud, per iniziare a lavorare in sinergia sulle problematiche che da anni bloccano il rilancio economico e sociale del territorio del Lazio Meridionale.
Le questioni da affrontare, del resto lo impongono, non è più concesso perdere tempo. Fare squadra, andare oltre gli steccati, il colore politico sono diventati una questione di vitale importanza se si vuole iniziare a ragionare in termini di risposte concrete da dare ai cittadini e alle Imprese.
Lo sanno bene il segretario della Commissione finanze on. Claudio Mancini e il vice capogruppo Commissione Finanze e Componente Commissione Bicamerale di Vigilanza Cassa Depositi e Prestiti Raffaele Trano, ospiti questa mattina (13 dicembre) dell’incontro organizzato presso la sede di Formia da Confcommercio Lazio Sud su tema ‘Imprese a confronto con i rappresentanti del Governo: Legge di Bilancio, Infrastrutture, Cassa Depositi e Prestiti”. Moderato dal presidente di Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora, presente il Direttore Regionale Salvatore Di Cecca, gli onorevoli Trano e Mancini sono stati incalzati dalle domande dei rappresentanti delle Istituzioni del territorio della provincia di Latina e di Cassino e dai Presidenti delle Ascom della provincia di Latina e di Frosinone e delle Imprese.
Quello che è emerso principalmente è stata la situazione che vive il territorio relativamente alle infrastrutture. Dall’incompiuta Pedemontana, la cui risoluzione si attende ormai da decenni, alla superstrada Formia-Cassino, all’autostrada Roma-Latina.
L’on. Trano si è fatto promotore, proposta accolta subito dall’on. Macini, di un ordine del giorno da presentare in tempi brevissimi al Governo per iniziare almeno un ragionamento sul collegamento viario tra Formia – Cassino e sull’attraversamento del Golfo.
Come anche iniziare a porre le basi per una riflessione attenta e ragionata sulla fermata Tav a Cassino.
Il Convegno, è stato aperto dal presidente di Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora che dopo i saluti di rito, è entrato subito nel vivo degli argomenti.
“Siamo in prossimità della scadenza, 31 dicembre, della legge di Bilancio che incide pesantemente sui cittadini e sulle imprese. Tanti sono i temi che in qualche modo coinvolgono aziende e imprese. Molte cose sono state modificate rispetto al testo originario e molti emendamenti che favoriscono o meno le imprese sono stati approvati e dovranno essere esaminati. Bisogna però ricostruire un clima sereno, perché i problemi che hanno le due province Frosinone e Latina e soprattutto il nostro Golfo di Gaeta, sono notevoli, importanti, con pesantissime ricadute in termini di vivibilità, ambiente e congestionamento del traffico. Il Sud pontino non è soltanto inteso come Golfo di Gaeta, ma un’accezione più ampia che include anche il cassinate, i nostri cugini che per anni hanno speso nelle nostre attività, oggi meno incentivati a venire nelle nostre zone anche per problemi di viabilità. Come il collegamento Formia-Cassino”.
In linea con l’intervento di Acampora, il presidente di Confcommercio Lazio Sud Formia Giovanni Orlandi, nel chiedere interventi definitivi e risolutivi ha posto l’attenzione anche sulla viabilità che penalizza la città di Formia, costretta a fare i conti con una criticità che penalizza pesantemente l’economia.
Il sindaco di Formia Paola Villa ha accolto positivamente l’invito di Confcommercio a fare squadra, oltre i colori politici e allo stesso tempo ha strappato l’impegno di costituire un tavolo permanente, un appuntamento fisso per verificare e modificare costantemente lo stato dei lavori.
Il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli ha puntato sull’importanza della realizzazione della Pedemontana per la città di Minturno che rischia l’isolamento e ha sottolineato come sia necessario un lavoro sinergico che coinvolta tutto il territorio per essere ascoltati.
Il presidente dell’Ascom di Cassino Bruno Vacca ha invitato tutti a mettersi subito a lavoro e ha invitato gli onorevoli Trano e Mancini a prendere in considerazione le potenzialità legate alla presenza dell’Università a Cassino e anche a valutare l’ipotesi di una fermata Tav.
Il sindaco di Cassino Enzo Salera, ha confermato la necessità di lavorare sulla risoluzione delle problematiche legate alle infrastrutture, ai collegamenti viari incompiuti che penalizzano il territorio e ha dato disponibilità a organizzare un secondo tavolo nella città di Cassino.
Il sindaco di Sant’Elia Fiumerapido Roberto Angelosanto nell’accogliere positivamente la proposta di istituire un tavolo permanente ha sottolineato le opportunità di sviluppo che legate alla risoluzione del problema legato alla realizzazione della Cassino-Formia.
Il vice capo di Gabinetto del Mef dott. Andrea Baldanza, su sollecitazione di Francesco Carta che ha sollevato la questione relativa allo stanziamento dei fondi per la messa in sicurezza del reclusorio di Ventotene, si è impegnato a verificare affinché la problematica rappresentata venga affrontata nella maniera più rapida possibile.
L’assessore all’Urbanistica di Formia l’ing. Paola Mazza e l’assessore alle Attività Produttive di Gaeta Alessandro Martone d’accordo sulla necessità di istituire un tavolo permanente di confronto tra le parti interessate hanno sottolineato la necessità di iniziare a lavorare fin da subito nella risoluzione delle problematiche che non frenano lo sviluppo economico.
Così anche l’assessore del Comune di Gaeta Felice D’Argenzio e Saverio Motolese Direttore Generale di impresa hanno sottolineato la necessità di una stabile collaborazione tra parte politica e sistema delle imprese per una maggiore competitività.
Infine il consigliere regionale Salvatore La Penna che ha assunto l’impegno a lavorare in sinergia per risolvere le questioni più urgenti legate al territorio.
Il convegno si è concluso con l’on. Trano che ha dato notizia della nascita a Formia del coworking, pubblicato il bando, che permetterà a giovani con idee innovative di entrare in contatto con le società del territorio.

Guarda anche..

confcommercio acampora

Emergenza COVID-19 Appello ai Sindaci e alle Amministrazioni comunali

Gentile Sindaco, tutti noi stiamo vivendo quello che nessuno avrebbe mai potuto neanche immaginare. La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi