Latina: Sinergie Comune-Sindacati, il primo cittadino a colloquio con i segretari provinciali confederali

Nella mattinata di ieri (giovedì 9 gennaio) il Sindaco di Latina Damiano Coletta ha incontrato presso il Palazzo Comunale i Segretari  provinciali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Anselmo Briganti, Roberto Cecere e Luigi Garullo, con i quali ha  intrattenuto un cordiale colloquio su alcuni importanti temi della città.
Sulla scorta del Protocollo d’Intesa che Comune e Sindacati hanno sottoscritto nel novembre scorso, il Primo cittadino e le Segreterie provinciali confederali hanno condiviso l’esigenza di pianificare incontri analoghi con cadenza periodica. L’obiettivo è quello di confrontarsi sui temi sensibili per la cittadinanza cercando di mettere in campo un’azione sinergica e di farsi interpreti dei bisogni della popolazione.
Tra i vari argomenti trattati, il nuovo piano tariffario del trasporto pubblico locale per il quale è stato già
fissato un incontro illustrativo per lunedì 13 gennaio con gli stessi Sindacati e le rispettive federazioni
territoriali dei pensionati. Il Sindaco ha inoltre aggiornato le Segreterie provinciali confederali sulla questione. Cimitero-Ipogeo e le ha informate che la prossima settimana si terrà un incontro, probabilmente risolutorio, riguardo l’erogazione del mutuo ad ABC da parte di Cassa Depositi e Prestiti. È stato infine fatto il punto sull’avanzamento dei lavori di alcune opere cittadine, come il giardino di Piazza del Popolo e la biblioteca comunale.
«L’incontro odierno – ha sottolineato il Sindaco Damiano Coletta – si inserisce in un preciso percorso di
collaborazione e confronto aperto dall’Amministrazione con le Organizzazioni Sindacali. Per il Comune è
fondamentale instaurare un rapporto quotidiano e sinergico con i Sindacati, che rappresentano un
interlocutore “naturale” nella trattazione di temi di fondamentale importanza per la cittadinanza».

Guarda anche..

damiano-coletta

Coletta: «Un Patto per la Città per dare insieme risposte chiare in questa crisi»

L’emergenza che stiamo vivendo tutti è talmente nuova e drammatica che può essere fermata e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi