Confcommercio imprese per l’Italia Lazio Sud estensione misure restrittive a tutto il territorio italiano

Cari colleghi ieri sera è stato annunciato e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il testo del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, recante ulteriori misure urgenti per il contrasto e il contenimento e del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale.
Il provvedimento produce effetti da oggi 10 marzo e fino a tutto il 3 aprile p.v. ed estende a tutto il territorio nazionale le misure che il DPCM dell’8 marzo aveva previsto per la Regione Lombardia e le 14 Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia.
Inutile “nascondersi dietro un dito”!
L’emergenza sanitaria e l’aggressività del virus necessitano di provvedimenti straordinari!
Noi tutti stiamo già facendo e faremo la nostra parte, tra mille sacrifici e mille difficoltà.
Mai come oggi occorre da parte nostra senso di RESPONSABILITÀ, per noi, per le nostre imprese, per i nostri dipendenti, per le nostre famiglie e per l’intera Nazione.
NOI CI SAREMO, al fianco delle Istituzioni e al fianco di tutti coloro, a cui va il nostro plauso, che stanno in prima linea nell’affrontare questo flagello.
Cari Colleghi, siamo consapevoli che molte imprese e molti di noi non ce la faranno ad affrontare questa crisi e necessariamente dovranno CHIUDERE le loro attività, ma, come l’emergenza sanitaria necessita di provvedimenti straordinari, anche L’EMERGENZA ECONOMICA È STRAORDINARIA!
Un’emergenza impensabile fino a ieri che necessita anch’essa di PROVVEDIMENTI ECONOMICI E FISCALI STRAORDINARI, che aiutino tutti noi a superare questo momento e a rilanciare il nostro sistema economico verso un NEW DEAL, un nuovo straordinario Programma di Politica Economica.
SIAMO FIDUCIOSI CHE IL GOVERNO E LE ISTITUZIONI NELL’IMMINENTE PROSSIMO DECRETO CI SIANO VICINI COSÌ COME NOI SIAMO VICINI A LORO NELL’AFFRONTARE CON UN’UNICA VOCE QUESTO MOMENTO!
La nostra Confederazione e il nostro Presidente Carlo Sangalli stanno lavorando costantemente nell’interlocuzione con il Governo affinché siano emanate norme subito efficaci ed efficienti per le tutte le partite iva e tutte le famiglie.
Ci auspichiamo ad esempio:
• esenzione dei pagamenti dei mutui;
• moratoria per i prestiti al fine di garantire liquidità;
• moratoria fiscale e contributiva;
• blocco delle cartelle Agenzia delle Entrate ed Equitalia;
• ammortizzatori sociali – CIG in deroga;
• esenzione di ogni forma di tributo locale e nazionale, dalle utenze di luce e gas, ad una moratoria verso fornitori e affitti degli immobili utilizzati per il nostro lavoro;

CARI COLLEGHI, NESSUNO DI NOI PROBABILMENTE AVREBBE PENSATO DI VIVERE QUESTO PERIODO, MA SIAMO CERTI CHE UNITI TUTTI NOI NE USCIREMO E NE USCIREMO PIÙ FORTI!

Guarda anche..

Formia

“La Darsena di Formia”

L’associazione della Darsena di Formia presieduta da Giovanni Masiello aveva protocollato una lettera il lontano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi