Procaccini: Protesta a Palazzo Chigi

“Abbiamo rappresentato la rabbia delle categorie commerciali e professionali che assistono alla morte dei loro sogni”

“Poco fa, davanti al palazzo in cui è rinchiuso il governo, abbiamo rappresentato il Silenzio degli Innocenti. Abbiamo alzato cartelli con tutte le decine e decine di categorie commerciali e professionali, costrette ad assistere in silenzio alla morte dei propri sogni. Abbiamo rappresentato il loro dissenso e la loro rabbia”.

Lo afferma l’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, che nel pomeriggio di oggi ha partecipato, insieme a tutti i parlamentari di FDI e a Giorgia Meloni, al sit in sotto Palazzo Chigi per dare voce alle tante categorie economiche e professionali la cui voce viene ignorata dall’esecutivo a guida Conte.

“La nostra non è soltanto una protesta – continua Procaccini – ma una richiesta al governo di ascoltare le nostre proposte e di ricondurre ogni decisione sulle sorti del nostro Paese all’interno del confronto parlamentare. Oltre ai decreti calati dall’alto, senza alcun confronto serio con tutte le forze politiche, c’è un’altra strada per affrontare l’emergenza economica. Quella di stabilire dei parametri di sicurezza, come la determinazione delle distanze da rispettare e delle procedure di sanificazione, così da consentire a tutti coloro che possono e vogliono rispettarli di riaprire subito; distinguere, inoltre, fra i territori, anziché fra le categorie economiche, e applicare le restrizioni in modo dinamico a seconda della diffusione del contagio. Sono soltanto alcune delle proposte su cui oggi, nel massimo rispetto delle misure di sicurezza, ci sarebbe piaciuto essere stati ascoltati dal Governo. Così non è accaduto ma continueremo a far sentire la voce dell’Italia che nessuno ascolta”.


 

Guarda anche..

nicola procaccini

Procaccini. Ricatto odioso della UE sul Recovery Fund

I governi democraticamente eletti di Polonia e Ungheria e i loro cittadini sono sottoposti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi