Dal lockdown alla ripresa. Il Comune di Pomezia incontra Comitati di Quartiere e Pro Loco

Si è aperta questa mattina una nuova settimana di incontri convocati dall’Amministrazione comunale di Pomezia con le realtà del territorio. Oggi il Sindaco Adriano Zuccalà, la vice Sindaco Simona Morcellini e l’Assessore Giuseppe Raspa hanno incontrato in videoconferenza i Comitati di Quartiere e le Pro Loco cittadine.

I presenti hanno espresso apprezzamento per le misure messe in campo dall’Amministrazione comunale: dal differimento del pagamento dei tributi locali e la sospensione del pagamento delle strisce blu alla distribuzione capillare delle mascherine agli over 65, dall’erogazione dei buoni spesa alla possibilità di ricorrere al bonus affitto.

Il Sindaco e l’Assessore Raspa hanno risposto ai diversi quesiti sollevati dai presenti: utilizzo delle mascherine all’aperto, riavvio dei mercati, conferimento dei rifiuti alle isole ecologiche, riapertura di parchi, giardini e spiagge pubbliche, ripresa degli spostamenti individuali in un’ottica di sostenibilità ambientale.

“Abbiamo pianificato un calendario intenso di incontri – ha spiegato l’Assessore Raspa – con le diverse realtà del territorio, spaziando in ogni settore, per cercare di informare sulle disposizioni attualmente in vigore, su cosa ha fatto il Comune per contrastare il Covid-19 e al tempo stesso ricevere spunti, idee e suggerimenti che possano aiutarci a perfezionare qualche attività che abbiamo messo in piedi. È nostra intenzione rafforzare ulteriormente il rapporto, già proficuo, di collaborazione tra Istituzione e associazioni del territorio, per fornire una comunicazione ancora più tempestiva e puntuale delle attività messe a punto, soprattutto in questa fase”.

“Comitati di Quartiere e Pro Loco – ha evidenziato il Primo Cittadino – svolgono un ruolo fondamentale di collante tra il Comune e i cittadini anche in un’ottica di sensibilizzazione delle prescrizioni da rispettare in questa fase emergenziale. Dal 4 maggio le persone sono tornate a conquistare gli spazi aperti, a volte in maniera non responsabile ma molto spesso con la consapevolezza che il virus c’è, non è stato ancora sconfitto e dobbiamo imparare a conviverci. Mai come in questo momento serve senso di responsabilità da parte di tutti perché quello che fa ognuno di noi sarà il risultato del nostro futuro. Dopo il 18 maggio le aperture delle diverse attività saranno ancora più numerose se riusciremo a mantenere questo andamento del contagio, con un trend positivo dei guariti e una fase repentina di discesa dei contagi”.

Guarda anche..

comune di pomezia

Pomezia, la Croce Rossa cerca collaborazioni a sostegno dei più deboli

Appello del Sindaco Zuccalà: “Mettiamo in moto una rete virtuosa di solidarietà” Proseguono le attività …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi