De castro: Dietrofront tedesco, risultato eccezionale per tutela aceto balsamico

Premiato lavoro di squadra con commissario Wojciechowski e Consorzio di tutela

Bruxelles, 28 maggio 2020. “È un risultato eccezionale, che farà giurisprudenza per la protezione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari italiane ed europee, la sentenza con cui la Suprema Corte federale tedesca conferma la piena tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp in Germania. Il pronunciamento odierno cancella definitivamente la sentenza d’appello con cui la Corte di Karlsruhe nel 2017 aveva negato la tutela del termine ‘balsamico’ in Germania. Oggi – commenta Paolo De Castro, coordinatore S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento europeo – l’Alta Corte rimanda al mittente il tentativo di autorizzare l’aceto balsamico ‘made in Germany’ o in qualunque altro Paese Ue, che usurperebbe una delle nostre eccellenze italiane più amate e conosciute nel mondo”.

“È stato lo stesso commissario all’Agricoltura, Janusz Wojciechowski, da me sollecitato – spiega l’eurodeputato PD – a chiarire che l’Indicazione geografica ‘Aceto Balsamico di Modena Igp’ non è solo tutelata nel suo complesso, ma anche contro ogni possibile evocazione che possa indurre in errore i consumatori europei. Un chiarimento fondamentale che ha permesso di eliminare tutte le ambiguità sui tentativi di evocazione delle Indicazioni geografiche, dando forza all’intero sistema delle produzioni di qualità europee”.

“Il problema era sorto – ricorda De Castro – quando la Corte di giustizia europea, rispondendo alla domanda dei giudici tedeschi, aveva confermato la genericità del termine balsamico, senza fare riferimento alla nostra eccellenza alimentare, i cui componenti figurativi e verbali rimangono protetti dalla normativa europea contro le evocazioni del 2012”.

“Sono soddisfatto – conclude De Castro – che dopo settimane di lavoro in stretta collaborazione con il Consorzio, siamo riusciti a mettere un punto fermo su questa criticità, rafforzando le tutele per un comparto che si lega a una grande tradizione territoriale, crea migliaia di posti di lavoro, e rappresenta per l’economia dell’Emilia Romagna un valore di oltre un miliardo di euro. Questo risultato, ci da ancora più forza per continuare a difendere i nostri diritti e rafforzare il ruolo dei Consorzi, in particolare nella tutela della qualità”.

Guarda anche..

Bandiera europa

I cittadini chiedono che l’UE abbia più poteri e risorse per affrontare la crisi

In un nuovo sondaggio commissionato dal Parlamento europeo, una larga maggioranza degli europei e degli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi