Massimo Celebrin
Massimo Celebrin

Palestra di Borgo Vodice, la replica della Maggioranza al consigliere Celebrin

“Viene da sorridere nel leggere le esternazioni del consigliere di minoranza Massimo Celebrin sulla stampa locale: accusa questa Amministrazione di non aver fatto nulla per Borgo Vodice, ma lui fino a ieri dov’era? Cosa ha fatto in questi tre anni, seduto tra gli scranni della Maggioranza, per il suo borgo? Non era lui il delegato di zona? Le sue accuse risultano strumentali e di bassa lega, frutto di strategie politiche finalizzate a screditare l’operato di questa Amministrazione per nascondere tutto ciò che lui non ha fatto o non è stato in grado di fare in tre anni per la comunità di Sabaudia e per Borgo Vodice. I lavori programmati si stanno facendo: erano anni che non si vedevano cantieri aperti e finanziamenti ricevuti. E forse al consigliere Celebrin dà fastidio che si stiano facendo le cose proprio ora che è uscito dalla maggioranza, tra l’altro con scuse poco credibili. Forse le sue esternazioni e le sue critiche non hanno attinenza al bene di Sabaudia ma fanno riferimento ad altri interessi, i suoi, e una volta capito che le sue richieste non potevano essere accolte, ha preferito uscire polemicamente. Questo è il vecchio modo di fare politica: probabilmente è consigliato, male, da quelle stesse persone che si aspettavano incarichi da questa Amministrazione e che una volta capito che non li avrebbero ottenuti, hanno preferito uscire denigrando il suo operato. Ognuno fa le proprie scelte, noi siamo contenti delle nostre e anche della sua volontà di uscire dalla maggioranza”, il commento dei consiglieri di Maggioranza, che proseguono: “Il consigliere parla di ‘distanza dal movimento civico’ presa da migliaia di cittadini: ha forse paura di perdere elettori per le prossime consultazioni? Noi non ci preoccupiamo del domani, pensiamo a lavorare e programmare oggi, nel rispetto del programma elettorale, delle procedure e delle norme, al servizio dei cittadini e della città tutta, con l’obiettivo di recuperare il tempo perso finora dalle diverse Amministrazioni comunali, che poco e nulla hanno dedicato per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie o per la sicurezza delle scuole. Invitiamo il consigliere a passare meno tempo sui social o alle prese con improbabili discorsi per intrattenere l’assise durante il Consiglio comunale e a continuare a portare avanti i suoi progetti per il borgo… sempre che ne abbia!”.

Sulla palestra di Borgo Vodice, interviene l’assessore allo Sport Alessio Sartori: “Vengo chiamato in causa dal consigliere Celebrin in merito alla palestra scolastica di Borgo Vodice e accusato di prendere tempo per evitare attacchi politici. Ebbene, visto che il consigliere ha richiesto informazioni agli Uffici, sa benissimo come è andata la faccenda e perché dal dicembre 2017 si è arrivati ad oggi. Ad ogni modo, per la trasparenza che ha sempre contraddistinto il mio operato e quella di tutta l’Amministrazione, è bene illustrare i diversi passaggi: dopo una computazione economica sbagliata, con la quale sono stati sottostimati i lavori, si arriva ad una revisione del progetto che da meno di 40mila euro si attesta alla somma di circa 96mila euro. È del 26 maggio la pubblicazione della determina a contrarre per gli interventi di rifacimento totale della pavimentazione della struttura con materiale impermeabile e con l’inserimento di una guaina di sottofondo atta a prevenire le infiltrazioni. La nuova superficie, certificata dal punto di vista ambientale, sarà antiscivolo e antiurto, pertanto adatta ad ogni tipologia di attività sportiva e per la fruizione degli alunni delle scuole. Siamo ben consapevoli dei disagi creati ad associazioni sportive, alle scuole ai ragazzi del borgo; il nostro il pensiero è stato sempre quello di concludere quanto prima i lavori ma al contempo di realizzare interventi duraturi nel tempo che possano evitare sperpero di denaro pubblico e future e successive interruzioni della fruibilità della struttura. Quella palestra, come altre strutture comunali, per decenni non ha ricevuto la necessaria manutenzione ordinaria, con le conseguenze che ora sono sotto i nostri occhi e che qualcuno vuole addossare a questa Amministrazione. Invitiamo il consigliere a chiedere il perché non è mai stata oggetto di manutenzione ai suoi nuovi amici e a prendere atto che in tre anni stiamo realizzando cose mai fatte negli ultimi 15/20 anni. Perché non fa una interrogazione per chiedere come mai nessun intervento è stato realizzato in passato, come mai la piscina non è mai stata iniziata e come mai via Arezzo si trova nelle condizioni in cui versa ora? Evidentemente per lui sono altre le cose importanti! Da precisare che quelli per la palestra di Borgo Vodice, sono stati i primi fondi richiesti e ricevuti tramite bando dall’Amministrazione comunale. Io non mi voglio sottrarre alle critiche e alle polemiche, però dobbiamo guardarci negli occhi e parlare onestamente, carte e fatti alla mano”.

Com Stampa Cittadini per Sabaudia

Guarda anche..

Palestra scolastica di Borgo Vodice, pubblicata la determina a contrarre

È stata pubblicata nell’albo pretorio del Comune di Sabaudia, la determina a contrarre degli interventi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi