Latina. La Giunta approva la delibera sulla micromobilità e le bike line

Il Sindaco: «Un regalo alla città, presto piena di biciclette e monopattini»

Con delibera di Giunta n. 99 del 2020 sono state approvate le linee di indirizzo per la “Sperimentazione della circolazione per la micromobilità elettrica” e l’istituzione delle “Bike Line”. Un provvedimento che sostanzia e rafforza il percorso intrapreso verso una mobilità sostenibile dell’intera città, favorita anche dalle raccomandazioni in materia di distanziamento sociale che proprio nell’utilizzo delle biciclette o monopattini (tradizionali o elettrici) vedono un ottimo sistema che possa garantire il non contagio.

«Abbiamo sempre immaginato che Latina potesse avere una mobilità sostenibile – dice il Sindaco Damiano Coletta – e ci abbiamo lavorato tanto, perché crediamo che possa diventare una realtà concreta entro breve tempo. Questa delibera che abbiamo approvato è solo un altro passo avanti. Pensiamo sia un vero e proprio regalo a una città che, anche attraverso queste modalità e grazie alla sua conformazione territoriale, riscopre le sue origini. Sarà bello vedere la città piena di biciclette e di monopattini».

L’Amministrazione comunale di Latina ha da tempo inserito tra i propri obiettivi strategici la promozione, l’elaborazione e l’attuazione di progetti mirati alla valorizzazione della mobilità sostenibile mediante l’adozione di specifici atti formali. Molte persone, a seguito dell’emergenza sanitaria, dimostrano una scarsa propensione ad utilizzare i mezzi pubblici per il timore del contagio. Per questo motivo occorre riprogrammare con attenzione la mobilità collettiva garantendo le distanze di sicurezza interpersonali e ripensando anche gli orari per evitare congestioni e traffico nelle ore di punta.

Nasce quindi l’esigenza di attuare all’interno dei centri urbani le “Zone 30 km/h” e le cosiddette “Bike Line”. Si tratta di itinerari realizzabili con rapidità e facilità mediante la semplice apposizione di segnaletica orizzontale e verticale lungo gli assi prioritari e le tratte più frequentate. Un’altra modalità di affrontare il problema della mobilità sostenibile è quello di rafforzare la sharing mobility. Questa modalità rappresenta un’efficiente e flessibile alternativa all’auto privata in città, per chi non vorrà prendere i mezzi pubblici: brevi noleggi di auto elettriche, biciclette, biciclette a pedalata assistita, scooter elettrici e monopattini.

«La visione della città – conclude il Sindaco – va in questa direzione: mobilità sostenibile e tutela dell’ambiente. Ci eravamo già messi su questa strada. Ora le condizioni dell’esperienza Covid-19 ci impongono di continuare il percorso in modo ancora più convincente».

Guarda anche..

latina

Cultura da MARE 2020, il 16 luglio arriva Gian Luca Campagna

Terza serata per il festival Cultura da MARE 2020, rassegna ospitata presso la terrazza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi