convivium musicum

CONVIVIUM PRO MUSICA : Concerto in Memoria della Posa della Prima Pietra

Riprende a Sabaudia la musica classica dal vivo con il concerto In memoria della Posa della Prima Pietra che si terrà mercoledì 5 agosto alle ore 21.00 presso la corte comunale di Sabaudia, in rispetto delle regole previste per la prevenzione da Covid 19.
L’associazione Convivium Pro Musica, nell’ambito del Sabaudia Musica Festival, ha sempre reso omaggio alla memoria di questo avvenimento che, il 5 agosto del 1933, diede inizio,con la posa della prima pietra, alla costruzione della città di Sabaudia.
Quest’anno il concerto riveste un significato particolare sia in relazione all’emergenza Coronavirus, che ci ha costretti per tre mesi al cosiddetto lockdown, sia al recente riconoscimento, da parte del Presidente della Repubblica, dello status di città al comune di Sabaudia; infatti sempre il 5 agosto alle ore 19.00 si terrà in piazza del comune il Consiglio Comunale Straordinario per la Presa d’atto Del Titolo Onorifico; la manifestazione si concluderà con il concerto del Duo Maria Paola Balassone e Lillina Moliterno.
Le due artiste sono entrambe profondamente legate alla città di Sabaudia; Maria Paola Balassone è nata nella città razionale nel 1963 e, anche se ha svolto una parte dei suoi studi in Spagna, vive e risiede da sempre nella città natale dove, insieme al Maestro Francesco Belli, suo compagno anche nella vita, ha dato vita nel 1988 al Convivium Pro Musica associazione che, da trentadue anni, ha svolto e svolge una proficua azione di promozione musicale ricevendo a Sabaudia artisti di fama internazionale, legati al maestro Belli da un lungo e fruttuoso sodalizio artistico che li ha visti presenti sulle più importanti scene in Italia ed all’estero.
Lillina Moliterno è legata a Sabaudia dalla storia delle sua famiglia sia da parte materna che paterna; lo zio Felice Cottignoli, Brigadiere del Corpo Forestale dello Stato è stato insignito della Medaglia D’oro al Merito Civile, mentre il fratello del padre il dott. Mario Moliterno trasferitosi a Sabaudia dalla Campania,ha ricoperto il ruolo di vicesindaco negli anni sessanta.
Per l’occasione il Duo propone un viaggio dedicato all’Amore: Mi amor tiene dos vidas para amarte …; si parte da un sonetto d’amore di Pablo Neruda che dialoga con la Canciòn di Ruiz Pipò per trasferire poi la relazione passionale alla propria città, vista attraverso le immagine poetiche dei poeti sabaudiani Rodolfo Carelli e Mario di Legge inserite nella Danza del compositore spagnolo Pipò.
La seconda parte del programma è dedicata alle poetica amorosa del Metastasio, che tanta parte ha avuto nel repertorio per voce e chitarra dell’Ottocento, con le Arie e le Cavatine, op. 65 e op. 39, di Mauro Giuliani e la Grande Aria dall’ op. 61 di Ferdinando Carulli.
Conclude il programma l’evocazione di Sabaudia con le poesie del grande artista Emilio Greco che ha voluto lasciare in eredità alla città nel Parco le sue opere che oggi sono custodite e fruibili dal pubblico nel Museo a lui intitolato nel Palazzo Comunale; a dialogare con le parole del poeta la suggestiva musica del preludio VII del compositore messicano Manuel Maria Ponce; ed infine tre magici Cantares Populares di Federico Garcia Lorca: Zorongo, Anda Jaleo e La Tarara.
Un serata dunque sospesa tra musica, poesia e immagini, quelle dell’architetto Luca Falzarano anche lui sabaudiano; la performance proposta dal Convivium Pro Musica propone un Viaggio evocativo e suggestivo sull’ amore e quello per la propria città, coniugando parola, suono , immagine e architettura, sollecitando così, attraverso gli universali linguaggi, le emozioni ed i ricordi di tutti coloro che vorranno lasciarsi trasportare, guidati dalla sensibilità delle due musiciste e dall’architettura del luogo, nel mondo dell’arte e dell’inconscio.
Un ringraziamento particolare all’Amministrazione Comunale che contribuito e permesso l’evento.

Guarda anche..

premio pavoncella

Sabaudia. Le “Magnifiche Dieci” del Premio Pavoncella piu’ forti del Covid

Si alza il sipario, sabato 19settembre, sulla nona edizione del Premio alla creatività femminile, nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi