Otto giocatrici dell’HC Cassa Rurale Pontinia hanno donato il sangue

Cappelli (Avis Pontinia): «Gesto nobile e di grande umanità»

Si avvicina il campionato di pallamano femminile di serie A Beretta, che inizierà il 12 settembre, ma l’HC Cassa Rurale Pontinia non dimentica gli impegni presi, così nei giorni scorsi una delegazione di atlete ha donato il sangue presso il Poliambulatorio di Pontinia, sede dell’Avis Comunale di Pontinia. Le campionesse di pallamano che si sono presentate alla donazione sono state: Luisella Podda, che poi ha risposto alla convocazione con la Nazionale femminile, Alessandra Bassanese, Bianca Barbosu, Elisabeth Galletti, Sara Bellu, Selene Franceschini, Martina Addonizio e Judge Storm, ad accompagnarle anche il tecnico Ciro Iengo. «Siamo molto felici per la presenza delle giocatrici della squadra di pallamano di Pontinia, per tutti noi è un bel segnale anche perché questo è un periodo in cui c’è necessità di sangue – spiega il dottor Simone Orelli, nel doppio ruolo di medico dell’Avis di Pontinia e anche di medico sociale del Club di pallamano – la squadra ha risposto presente in un momento in cui ci può essere carenza di sangue a causa delle vacanze, spesso molti donatori non riescono a essere presenti in queste settimane, così le donazioni delle sportive sono utili perché ci aiutano a garantire il fabbisogno di sangue per evitare che le operazioni chirurgiche programmate possano avere dei ritardi». All’appuntamento con la donazione c’era anche Guerrino Centra, presidente dell’Avis di Pontinia, con i consiglieri Massimiliano Sacchetto e Fabiana Cappelli, oltre al tesoriere Guido Cappelli.

«È stato un gesto nobile, tutto molto bello e siamo felici che questo rapporto si sia rinnovato con la squadra di Pontinia del presidente Mauro Bianchi che ringraziamo di cuore, anche perché questo nostro rapporto è iniziato lo scorso anno quando, in occasione delle celebrazioni per i 50 anni dell’Avis Pontinia, invitammo la squadra per l’inaugurazione del monumento ai donatori e in contemporanea piantammo l’albero di melograno in ricordo di Marica, anche per questi motivi siamo molto felici che questo nostro legame continui – spiega Fabiana Cappelli, dell’Avis – tutta la fase della donazione s’è svolta nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 e le ragazze hanno dimostrato anche molta umanità, dedicando il proprio tempo libero a un atto così importante per il prossimo».

Guarda anche..

pallamano pontinia

Sabato speciale per l’HC Cassa Rurale Pontinia

Alle 18:00 debutto casalingo in serie A Beretta (a porte chiuse). Giulia Conte: «Salerno è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi