Quel che resta di domani

Firmacopie romanzo Saggese 17 ottobre boutique Paradisi Sabaudia

“Quel che resta di domani” : il romanzo d’esordio di Iunia Valeria Saggese.

“Quel che resta di domani”, edito da Europa edizioni, è una prova importante per la giovane autrice pontina, l’evoluzione di un percorso narrativo iniziato con la pubblicazione di poesie e racconti più di dieci anni fa. Nel tempo, i primi modesti riconoscimenti ma anche tante porte sbattute in faccia, come sempre succede a chiunque trovi il coraggio di coltivare la propria vocazione.
L’autrice ci regala una scrittura piena di suggestioni, palpitante e un po’ malinconica, nella quale è inconfondibile la sua cifra, lo stile privo di retorica e manierismi. Uno stile di elegante semplicità per un racconto che va al cuore di un interrogativo universale e complicato: cosa resterà del domani?
Ma andiamo per gradi, di cosa parla il testo? Un giovane, emigrato in America, torna a casa in Italia nel podere di campagna dove è cresciuto. Qui i ricordi lo travolgono restituendogli tutto il peso di una inevitabile quanto mai necessaria analisi interiore. Roberto, questo il nome del protagonista, dovrà affrontare i propri fantasmi per sanare una profonda ferita dell’anima.
Ad accompagnarlo in questo viaggio sia fisico che intimo ci sarà la bella fidanzata di Boston, Charlene. Il loro amore, istintivo e passionale, sarà messo a dura prova dall’improvviso e obbligato “percorso di guarigione” di Roberto. Saprà resistere il sentimento?
La sinossi preannuncia un finale a sorpresa.

Il primo appuntamento con i lettori è per il firmacopie di sabato 17 ottobre presso la Boutique Paradisi in Piazza del Comune a Sabaudia (LT), mattina-pomeriggio/orari apertura negozio.
La narrativa incontra quindi il mondo della moda, un bel segnale di apertura all’insegna di nuove sinergie nonché un incoraggiamento a coltivare il proprio spirito di iniziativa e i propri sogni, anche e soprattutto in questo tempo di profonda crisi, per ricordarci che da grandi difficoltà possono scaturire grandi opportunità. “Spesso si mette da parte la possibilità di collaborare con i giovani -commenta il titolare del negozio, Manlio Paradisi- ma come si fa ad ignorare la vivacità, la voglia di fare di chi ha qualcosa da dire e da dare? Bisogna costruire ponti, mettendo a disposizione l’esperienza maturata in tanti anni di lavoro. Siamo molto felici di accogliere Iunia”.

La giovane autrice si sente ottimista riguardo al futuro, “non che ci siano molti segnali positivi -commenta- la mia è una positività che deriva dal sapere che ci sono tante persone che ancora investono nel loro talento e che come me non si arrendono, seguono il filo dell’istinto e della creatività, che nel momento in cui si manifesta è energia pura, libertà e potenza. Una vera droga che ti fa sentire capace di superare ogni ostacolo per arrivare dove vuoi arrivare”.

La lettura scorre veloce accompagnando il lettore alla conclusione del testo come in una cavalcata sull’onda, con quella sensazione di respiro e libertà mista all’adrenalina dell’avventura. Insomma, un surf tra le pagine e tra le pieghe dell’anima, che si tinge ora di toni scuri ora più chiari, ma ciò che spicca è che in ogni momento dell’evoluzione e della presa di coscienza del protagonista, Roberto non è solo. La presenza intangibile della madre se in un primo momento lo costringe ad una regressione, in un secondo momento gli restituisce identità e la forza delle radici. Ed è proprio qui la chiave del testo, la risposta all’interrogativo sul domani.
“Ci tengo a ringraziare la boutique Paradisi -conclude Iunia Valeria- il titolare in primis, nel quale ritrovo l’energia e l’istintività proprie di ogni sognatore e visionario, e uno spirito imprenditoriale con una spiccata visione a lungo termine che sicuramente fa la differenza sul mercato”.

L’autrice, che è in dolce attesa, ha deciso di coinvolgere Telethon, cui andrà il ricavato della giornata letteraria.

Guarda anche..

comune sabaudia

Sabaudia. Centro diurno, gli utenti fanno ritorno nella sede originaria

Gli utenti del Centro diurno di Sabaudia sono tornati nella sede originaria: da oggi le …

Un commento

  1. Angela freddi Monteforte

    Complimenti Iunia Valeria . Spero di poter leggere questo tuo racconto al più presto. Evidentemente la scrittura fa parte della tua famiglia, tanti anni fa tuo padre pubblicò un “libro “di sue bellissime poesie . Auguri e continua così!
    Angela Freddi Monteforte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi