Save the Children

Aprilia, prosegue il “Progetto Fuoriclasse”

Progetto Fuoriclasse, prosegue l’impegno di Save the Children contro la dispersione scolastica ad Aprilia

800 ore di accompagnamento allo studio, 8 proposte di miglioramento delle scuole attraverso i Consigli Fuoriclasse, 600 ore di alfabetizzazione e potenziamento dell’italiano, 200 laboratori motivazionali per un totale di 400 ore di attività, 3 prodotti comunicativi, 6 flash mob, 6 canzoni di rap prodotte, 3 campi scuola, 16 percorsi per docenti e genitori. Questi – in estrema sintesi – i numeri del progetto Fuoriclasse realizzato ad Aprilia a partire dal 2018 da Save the Children, attraverso il partner Psy+ Onlus.

Questi numeri sono stati al centro dell’incontro “virtuale” promosso questa mattina dall’Assessore alla Cultura Elvis Martino per poter presentare attività e risultati ai media locali. All’incontro hanno preso parte i dirigenti scolastici degli istituti cittadini e i referenti di Save the Children dott. Giuseppe Candela e di Psy+ Onlus dott.ssa Rita Fiorentino.

Il progetto attualmente coinvolge oltre 500 studenti tra i 7 e i 14 anni, circa 80 docenti e 100 genitori delle quattro scuole coinvolte, a partire dal Centro Educativo Fuoriclasse realizzato dall’organizzazione presso i locali messi a disposizione dall’Istituto Comprensivo G. Matteotti e finanziato con i contributi di Bolton.

“Il Progetto Fuoriclasse ha rappresentato in tutti questi anni un’incredibile risorsa per la nostra Città – ha commentato l’Assessore Martino a margine dell’evento – lo è ancor più adesso, in un momento delicato per la scuola, che mette a rischio anche l’apprendimento di tanti ragazzi e ragazze. In soli due anni, l’iniziativa è passata dalle due scuole iniziali (Matteotti e Toscanini) a 4 istituti cittadini, con l’adesione anche della Menotti Garibaldi e della Gianni Orzini. E il contributo in termini di supporto alla DaD ma anche di attività pensate per il rientro a scuola è stato veramente prezioso”.

Grazie al programma per contrastare l’emergenza Covid-19 “Riscriviamo il futuro” Save the Children si è fatta carico della distribuzione di 80 tablet e connessioni, 75 kit didattici, 60 voucher alimentari. Ad essi si accompagnano le 20 borse di studio messi a disposizione dall’organizzazione fino al 2022 e all’apertura dei “Centri Educativi diffusi” realizzati grazie al progetto Arcipelago Educativo, per contrastare la perdita di apprendimento (learning loss) e di motivazione allo studio causate dalla prolungata chiusura delle scuole.

“Vorrei ringraziare, a nome dell’Amministrazione comunale, sia Save the Children che Psy+ Onlus per il servizio che, in modo del tutto gratuito per i cittadini apriliani, assicurano alla nostra Città – conclude l’Assessore Martino – con loro, ringrazio anche i dirigenti scolastici degli istituti cittadini, per la collaborazione e il grande lavoro di squadra che, in questi anni e in questi ultimi mesi, hanno rappresentato il vero valore aggiunto dell’intera iniziativa”.

Guarda anche..

aprilia

Aprilia. Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne

Per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, quest’anno i Comuni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi