pedagnalonga

La Pedagnalonga non si ferma ma lavora per la comunità

«È presto per dire cosa succederà, nel frattempo vogliamo essere utili, ecco come…»

Lo scoppio della pandemia di Covid-19, la scorsa primavera, ha fermato la Pedagnalonga di Borgo Hermada dopo quasi mezzo secolo di storia ininterrotta e, anche se oggi è ancora presto per capire se la prossima edizione potrà essere inserita in calendario, gli organizzatori non hanno mai fermato la loro attività. A Borgo Hermada si lavora, ma non solo a parole in questo caso, perché la Pedagnalonga oltre a portare nelle precedenti edizioni oltre 6.000 persone nel Borgo rurale alle porte di Terracina, continua ad avere anche un ruolo sociale con un impatto che dura ormai da una vita per 12 mesi l’anno. La corsa podistica, fino all’esplosione del coronavirus, è sempre stata una delle mezze-maratone più apprezzate a sud di Roma, con un percorso pianeggiante e con tratti di sterrato alternato ad asfalto dove tutti di solito migliorano il proprio record personale vista la tipologia di tracciato, un percorso che taglia in due la pianura pontina con il Circeo alle spalle e il tempio di Giove di fronte. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Opes di Latina e per la scorsa edizione gli organizzatori hanno celebrato l’accordo con l’Appia Run, altra storica manifestazione romana. Gli ultimi vincitori della «mezza» sono stati Francesco Tescione (1h 13’05’’) e Maria Casciotti (1h 22’33’’) mentre la passeggiata enogastronomica aveva avuto per l’ennesimo anno il patrocinio di Earth Day Italia visto il suo basso impatto ambientale e il rispetto delle aree rurali, oltre al patrocinio del Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino.

SEMPRE ATTIVI
«Seimila persone? Complicato dire se, quando l’emergenza sarà finita potremo tornare ai numeri mastodontici di presenze delle ultime edizioni, noi ce lo auguriamo di cuore anche perché la manifestazione ha sempre avuto un impatto importante anche per l’indotto con le attività del territorio molto favorite dal turismo sportivo fuori stagione – conclude il presidente – di certo le cose cambieranno e ci vorrà tempo per tornare alla normalità. Nel frattempo ci fa piacere poter essere d’aiuto per tutti». Il comitato organizzatore si sta preparando per regalare, per il secondo anno consecutivo, l’albero di Natale alla comunità e si sta già adoperando per la seconda donazione alle famiglie indigenti oltre a valutare anche la possibilità di distribuire le mascherine personalizzate per la gente del Borgo. «Il nostro obiettivo è quello di far sentire alla nostra comunità che la Pedagnalonga è presente tutto l’anno, non solo nel momento della passeggiata enogastronomica o in occasione della corsa podistica, il momento più bello dove le migliaia di persone arrivano anche da fuori, il Covid ci ha fatto cambiare le priorità e gli investimenti che non sono stati fatti in occasione della manifestazione della scorsa primavera vengono dirottati su altre iniziative con finalità più sociali – spiega Pasqualino Sicignano, presidente dell’associazione La Pedagnalonga, insieme ad Albino Marostica, il vice presidente, a Salvatore Costantino, il tesoriere, e tutto il resto del Comitato organizzatore – siamo convinti che investire le nostre risorse, il nostro tempo e la passione per la comunità che rappresentiamo sia il premio migliore per noi, nell’attesa di capire quale sarà l’evoluzione della crisi sanitaria in corso e valutare poi, nel massimo della sicurezza per tutti, se inserire la manifestazione nel calendario».

IL SOSTEGNO
Il 9 aprile scorso l’associazione La Pedagnalonga ha donato, con un contributo liberale di 1.000 euro, alla Croce Rossa macro area di Latina, per l’acquisto di uniformi e dispositivi di protezione individuale, in favore della C.R.I. unità territoriale di Terracina oltre a buoni acquisto per generi di prima necessità alla parrocchia Sant’Antonio di Padova di Borgo Hermada che, tramite la Caritas, ha provveduto a distribuirli alle famiglie bisognose del Borgo sotto forma di buoni acquisto in negozi del territorio. Inoltre l’albero di Natale che la Pedagnalonga donerà a Borgo Hermada sarà ancora più grande di quello dello scorso dicembre visto che misurerà ben sette metri e sarà tutto luminoso.

Guarda anche..

covid buono spesa

Terracina. Buoni spesa

Buoni spesa. Il sindaco Tintari e l’assessore Di Tommaso: “Appena saranno disponibili procederemo all’erogazione nella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi