salvatore la penna

La Penna. Su legge cooperative di comunità

“È stata approvata dal Consiglio Regionale la legge sulle cooperative di comunità, prima firmataria Eleonora Mattia, che ho sottoscritto insieme al collega Emiliano Minnucci.

Le cooperative di comunità rappresentano un modello virtuoso di innovazione sociale e di sviluppo economico, in cui i cittadini sono produttori e fruitori di beni e servizi.
Soprattutto nei piccoli Borghi, nelle aree interne a rischio spopolamento e nelle periferie è necessario, oggi più che mai, mettere in rete le idee le associazioni, l’imprenditoria, le istituzioni, le famiglie, nell’ottica della cura del territorio e della rigenerazione dell’economia, in una dimensione mutualistica.

La norma disciplina il riconoscimento delle cooperative di comunità tramite l’istituzione di un apposito Albo regionale che consentirà l’accesso ad agevolazioni ed opportunità garantite dalla regione tra cui la concessione di aree e beni inutilizzati per finalità di interesse generale. La norma stanzia 900mila euro per il triennio 2021-2023 per le politiche attive del lavoro in raccordo con gli Enti Locali e per il sostegno per la costituzione e lo sviluppo delle cooperative.

La legge va nella direzione di favorire nuovi strumenti e nuove forme di organizzazione dei cittadini. Fra gli obiettivi principali il sostegno a nuovi modelli di impresa e di sviluppo locale che hanno alla base la partecipazione della comunità e la valorizzazione di reti di solidarietà e cittadinanza attiva che durante questa pandemia hanno già dimostrato protagonismo e capacità operativa.
Un plauso alla consigliera Eleonora Mattia per il prezioso lavoro di proposta e di elaborazione e un ringraziamento alle associazioni di categoria e a tutti i soggetti del territorio che hanno dato un contributo di idee alla costruzione del testo”.

Salvatore La Penna (Consigliere Regionale PD)

Guarda anche...

enrico forte

Monticchio, Enrico Forte: ”La Regione acquisisca l’area per valorizzarla e tutelarla”

La Regione Lazio si mobilita per chiarire la vicenda della vendita all’incanto del Monumento naturale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.