comune-di-latina

Latina. Società di basket contro il comune

Da mesi chiedono al Comune di Latina di poter utilizzare le strutture sportive della città per svolgere attività sportiva in sicurezza e nel pieno rispetto della normativa anti Covid, ma non hanno ottenuto risposte e si sono viste negare diritti acquisiti. E’ quanto denunciano due società di basket di Latina, Nuova Pallacanestro Latina (NPL) e New Basket Time 2018 (NBT), che ora annunciano iniziative di protesta, pronte a schierare atleti e dirigenti in assetto gara sotto le finestre di sindaco e assessori.

I due sodalizi hanno avviato un progetto ambizioso da circa due anni, ripagato da una partecipazione straordinaria da parte di giovani e giovanissimi atleti, hanno costruito un settore minibasket con più di 90 partecipanti, un settore giovanile con una ventina di ragazzi estremamente promettenti, provenienti anche da diversi paesi esteri, ed hanno centrato l’obiettivo di partecipare ad una Serie C maschile.
Una collaborazione ampliata con due società di Sora (N.B. Sora 2000 e Pianeta Basket Sora), con la costituzione di una vera e propria aggregazione di associazioni, che ha suscitato l’interesse di partners che sostengono il progetto anche con aiuti economici.

Poi è arrivato il Covid e ad ottobre 2020, data di sospensione delle attività imposta dalla gravissima situazione pandemica, e i grandi sforzi, anche economici, per riprendere l’attività si sono scontrati con la burocrazia. Da qui il grido d’allarme: alle due società non vengono inspiegabilmente forniti dal Comune capoluogo i campi di gioco su cui poter svolgere l’attività sia di interesse nazionale sia rivolta ai piccoli del minibasket. Nel dettaglio, la NBT, che partecipa ai campionati di interesse nazionale Serie C Silver, Under 20 E, è assegnataria di orari di palestre siti presso istituti scolastici comunali (http://trasparenza.comune.latina.it/web/albo/trasparenza) , nei seguenti istituti:

Palestra Scolastica Istituto Comprensivo Don Milani 10 (atto prot. NR. 90851 del 12/08/2020)

Palestra Istituto Comprensivo Vito Fabiano di Borgo Sabotino (atto prot. NR. 90858 del 12/08/2021)

Ad oggi, però, la società di basket non ha ancora avuto indicazioni su quando potrà essere ripresa l’attività sportiva, definita dal CONI di interesse nazionale, nonostante la continua richiesta di colloqui e l’invio di PEC.

“Il prossimo 7 Marzo – spiegano Raffaella Mascolo, Presidente New Basket Time 2018, e Luca Berardi Dirigente Responsabile Nuova Pallacanestro Latina – è la data indicata dalla Federazione Italiana Pallacanestro per l’avvio del campionato e ad oggi ancora nessun campo è nella nostra disponibilità. La società è pienamente ed immediatamente disponibile a firmare il protocollo COVID stabilito per l’utilizzo delle palestre del Comune, visto che anche il DPCM anti Covid in corso prevede che sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni di preminente interesse nazionale”.

Analogo muro la NBT ha trovato per il Palazzetto dello Sport di via dei Mille: nel corso degli anni, la società ha sempre fatto richiesta di utilizzo dell’impianto senza mai ricevere risposta, come per le ultime due PEC inviate nelle scorse settimane agli uffici comunali.

Porte sbarrate in palestra anche per la NPL: la società risulta vincitrice del bando indetto per la concessione della tensostruttura Palaceci di Latina, in data 21 Gennaio 2021 e quindi ha sollecitato il Comune tramite PEC (Ufficio Valorizzazione del Patrimonio in data 2 Febbraio) per definire gli orari spettanti (il 50% delle ore), ma senza ottenere alcuna risposta.

“Inutile sottolineare il danno a livello societario e sociale (più di 100 atleti di varie età che devono rimanere fermi per la mancanza di un impianto) – affermano i dirigenti delle sue società – ci siamo organizzati, con notevoli sforzi anche economici, per riprendere un minimo di attività addirittura utilizzando le strutture di Sora. Una situazione inaccettabile”.

“Dal Comune di Latina abbiamo ricevuto tante promesse che non si sono mai tramutate in realtà -afferma Luca Berardi – Ringrazio personalmente alcuni rappresentanti dell’Amministrazione comunale che ci hanno seguito ed aiutato, mentre il comportamento di altri è stato quantomeno poco attento. Stiamo valutando tutte le possibilità per tutelare i nostri diritti, sia per quanto riguarda il Palaceci, sia per le palestre delle scuole, sia per il sacrosanto diritto dei ragazzi a fare sport. Tutti diritti, ad oggi, negati”.

“Difficile comprendere come mai ci sia tanta insensibilità da parte del Comune di Latina, specie in questo difficile momento sotto il profilo sociale. Se le società hanno diritto è doveroso che il Comune faccia tutti i passi necessari per autorizzarle, se invece così non è il Comune non se ne stia in silenzio e immobile ma dica chiaramente lo stato della situazione”, afferma il presidente onorario della Nuova Pallacanestro Latina (NPL) Andrea Fanti

Nel silenzio totale dell’amministrazione comunale, le due società sono a pronte a iniziative di protesta per vedere riconosciuto il loro diritto alla pratica sportiv

Guarda anche..

comune latina

Latina. “La Cultura Cura” sabato 27 febbraio

Sabato 27 febbraio videoproiezioni in città dal bando “La cultura e l’arte al tempo del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi