davide favero

CLAS. Accordo lavoratori ospedalieri

A partire dal prossimo 1° marzo i lavoratori addetti ai servizi presso le strutture ospedaliere della ASL di Latina, figure come ausiliari e portantini, si vedranno riconoscere dall’azienda appaltatrice un’ora e mezza di prestazione lavorativa in più a settimana. E’ stato migliorato, di fatto, il precedente accordo sindacale del novembre 2016.

Lo annuncia il Segretario Generale del Sindacato CLAS, Davide Favero, che afferma:

“Possiamo ritenerci soddisfatti per il raggiungimento di questa intesa. Dopo una lunga ed estenuante trattativa di secondo livello, durata più di un anno e in piena crisi pandemica, siamo riusciti a salvaguardare e migliorare le condizioni salariali dei lavoratori oltre a ottenere un riconoscimento economico una tantum in busta paga. Vigileremo sulla corretta applicazione dell’accordo sindacale e sul mantenimento degli impegni assunti dall’azienda, in difesa delle maestranze che ci onoriamo di rappresentare. Continueremo a lavorare affinché le condizioni dell’appalto Asl consentano un ulteriore evoluzione migliorativa anche dei traguardi fino ad oggi raggiunti in favore dei lavoratori”

Guarda anche..

class sindacato

Vigilanza privata, appello al ministro del lavoro

“La disdetta del Contratto integrativo provinciale della Vigilanza Privata. da parte di una società di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi