gaeta

Gaeta un mondo di storia dentro le sue origini marinare

In questo periodo, occorre evidenziare il dato che riporta alla crescita della Marina Militare e soprattutto della flotta Duosiciliana e della tradizione inerente alla marineria napoletana.


Proprio, nel 160° anniversario della sua nascita, nello splendido bastione del quartiere medievale della Favorita di Gaeta, è stato presentato l’interessante libro dello studioso, Carlo Andrea Di Nitto. Il lavoro di ricerca si è basato sulle origini storiche e culturali, nell’ambito della città di Gaeta, offrendo ai lettori l’evoluzione del contesto militare, che ne determinò l’avvio e lo sviluppo anche attraverso l’elenco grafico degli stabilimenti, che furono protagonisti di queste movimentate fasi.

“Nascita della Marina Militare Italiana 1861- 2021” è il significativo titolo del saggio, che è stato presentato nell’illustre località del basso Lazio. Diversi gli argomenti presi in esame, e, considerata la novità delle tematiche, alla manifestazione hanno preso parte, Milena Mannucci, nel ruolo di conduttrice della riunione con l’editore Jason Forbus. Il 17 marzo di questo anno è ricorso il 160° anniversario di questi eventi che funsero da catalizzatori per la costituzione della Regia Marina, che successivamente prese il nome di Regia Marina Italiana.


Quale promotore dell’iniziativa di ricostruzione documentaristica, lo studioso Carlo Andrea Di Nitto, noto con lo pseudonimo di ‘Carandin’, da sempre cultore ed appassionato della storia locale.

Da parte sua, la Marina Militare, in questi sedici decenni, ha rivestito un ruolo d’importante rilievo, anche secondo quanto sostenuto dall’editore Jason Forbus.


Tra gli argomenti trattati, le vicende storiche come l’assedio di Gaeta, avvenuto nell’anno 1860-61, ed inoltre le ricerche e studi sulle questioni navali, con argomenti legati alla marineria.

Fin dal 2005, Andrea Di Nitto ha valorizzato le pubblicazioni relative alle vicende accadute, avvalendosi dello pseudonimo di Carandin, esprimendo così la volontà di raccontare la biografia di un marinaio originario di Gaeta, cresciuto in questo contesto.


Nel testo edito da AliRibelli, questo sentito interesse ha sollecitato l’autore a riaffermare il suo attaccamento nei confronti dell’origine gaetana, sostenendo perciò di amare “ la mia terra, le mie radici, di amare l’Italia…”.

Mario Tieghi

Guarda anche...

gaeta

Il Club per l’UNESCO di Latina plaude alla candidatura di Gaeta

Il Club per l’UNESCO di Latina, plaude all’iniziativa del comune di Gaeta per l’iscrizione alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.