opus sabaudia
Foto di Enrico Paoletti

L’Opus Sabaudia travolge la capolista Palmi

L’Opus Sabaudia travolge la capolista Palmi (3-1) e ritrova il sorriso. Budani: «Credo in questi ragazzi». Schettino: «Ora serve continuità»

L’Opus Sabaudia in un solo colpo travolge la capolista Palmi, si mette alle spalle un periodo di risultati non entusiasmanti e rialza la testa nella classifica del campionato di serie A3.

Davanti al pubblico del PalaVitaletti di Sabaudia la formazione pontina s’impone nel primo set (25-23), subisce il ritorno degli avversari (20-25) e poi manda in estasi i suoi tifosi archiviando la partita con il 25-23 e il 25-15 che inchiodano il risultato sul 3-1.

Alla luce di questo risultato Zornetta e compagni salgono a sei punti in classifica e, soprattutto, ritrovano il sorriso dopo la vittoria iniziale e le tre sconfitte di fila.

In avvio coach Budani ha schierato Schettino in regia opposto a Rossato, laterali Zornetta e Ferenciac, con Miscione e Tognoni al centro e Torchia libero, poi nel corso della partita c’è stato spazio anche per Conoci.

«Sono veramente molto felice dopo una prestazione che attendevo da tempo, ho sempre avuto grande fiducia in questa squadra e finalmente è uscito fuori il carattere, la forza di volontà, ma soprattutto la voglia di vincere anche se come è normale che sia abbiamo anche avuto momenti in cui c’è stata anche un pizzico di paura nonostante non avessimo nulla da perdere a inizio partita – chiarisce Mauro Budani, raggiante alla fine della partita insieme al vicepresidente Lino Capriglione e tutto il resto della società e dello staff – Devo ammettere che i nostri avversai non hanno fatto sicuramente la loro migliore partita ma rivendico con forza anche i nostri meriti, sono contento anche per i ragazzi che hanno superato una settimana difficile dopo la prestazione di domenica scorsa, ora sta a noi mantenere il più possibile questo livello di gioco, ma sono convinto che questo livello di gioco lo possono tenere e soprattutto credere nelle nostre capacità».

La squadra, progressivamente durante il match, ha preso coscienza dei propri mezzi e ha creduto sempre di più nella grande impresa. «C’è grande soddisfazione perché abbiamo ottenuto una vittoria importantissima sia sotto il profilo tecnico, perché abbiamo battuto una squadra molto molto forte, ma anche sotto il profilo morale perché dopo le sconfitte eravamo in grosse difficoltà e questo successo ci dà tantissima carica per proseguire il campionato – aggiunge Stefano Schettino, capitano e palleggiatore dell’Opus Sabaudia – Avevo detto, in fase di presentazione di questo match, che il Palmi sarebbe stato un grande stimolo per noi.

Dopo questo successo dobbiamo cercare di dare continuità a questo risultato importantissimo e fare il meglio possibile di settimana in settimana». Il Sabaudia ha messo tantissima pressione agli avversari con il servizio inanellando ben 14 aces contro i quattro del Palmi: Lucio Zornetta, con sei punti diretti, ha fatto la differenza dalla linea dei nove metri, ma anche in attacco lo schiacciature italoargentino ha inciso con il 45%, mentre Miscione sta continuando a fare grandi cose a muro visto che quattro (dei sei) block vincenti sono proprio del centrale del Sabaudia che è tra gli specialisti di questo fondamentale di tutto il campionato.

OPUS SABAUDIA – OMIFER PALMI 3-1
OPUS SABAUDIA: Conoci, Zornetta 16, Ferenciac 11, Miscione 9, Rossato 15, Tognoni 10, Torchia (lib.), Schettino 4. Ne: Palombi, Recupito, Pomponi, De Vito, Meglio. All. Budani
OMIFER PALMI: Marra 7, Fortunato (lib.), Gitto 8, Prespov 5, Russo 6, Rosso 13, Paris 1, Laganà 13, Di Carlo (lib.), Remo. Ne: Amato, Nicolò, Pizzonia, Roberts. All. Polimeni
Arbitri: Autuori e Pescatore
Parziali: 25-23 (29’), 20-25 (26’), 25-23 (28’), 25-15 (21’)
Note: Sabaudia: ricezione 55% (39%), attacco 42%, aces 14 (err.batt. 17), muri pt. 6; Palmi: ricezione 38% (30%), attacco 43%, aces 4 (err.batt. 18), muri pt. 7;

Guarda anche...

sabaudia

Sabaudia capofila per la candidatura a “Comunità Europea dello Sport” dell’Aces Europe

Sabaudia e lo sport, un connubio che si rafforza sempre più e che valica i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.