pallavolo

Il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia pronto a ripartire

Casalvieri: «Lo stop ai campionati deciso per l’incremento dei contagi. In palestra stiamo seguendo alla lettera i protocolli»

Mancano più di dieci giorni alla ripresa del campionato di pallavolo femminile di serie C e a Sabaudia si programma la ripartenza.

Il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia, formazione del presidente Alessandro Pozzuoli, guidata da coach Daniela Casalvieri, ha chiuso l’anno solare al nono posto della classifica del girone B con una partita in meno e, se non verranno decisi altri slittamenti dai vertici federali, dovrebbe tornare in campo il prossimo 22 gennaio contro la capolista Del Prete Virtus Latina, formazione che è stata capace di centrare dieci vittorie su altrettante partite e guida incontrastata la classifica con un grande vantaggio sulle inseguitrici.

«Questa sosta allungata deriva dalla curva epidemica e l’aumento dei contagi nel periodo festivo, vedremo cosa succederà nei prossimi giorni e aspetteremo le decisioni degli organismi competenti – chiarisce coach Casalvieri – La sosta? Per quanto riguarda strettamente le cose legate al campo è ovvio che le soste non sono mai buone per gli atleti perché è necessario un lavoro organizzato e una programmazione per fare in modo che le giocatrici possano raggiungere condizioni ottimali sotto il profilo fisico e tecnico.

Stiamo per arrivare alla scadenza di questo secondo anno di vita fortemente condizionata da questa pandemia e tutti noi stiamo sperimentando sotto ogni profilo le conseguenze legate a questo virus che coinvolge tutti: un allenatore può essere disturbato da queste interruzioni ma non sono scelte che dipendono da noi e responsabilmente i numeri sono preoccupanti».

Oltre alla partita da recuperare, con il Don Orione, ci sono altre gare che sono saltate in queste settimane a causa dello stop ai campionati: Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia – Asd Sport 2000 e Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia – Consorzio Pontino Volley, così alla ripartenza la squadra del presidente Pozzuoli potrebbe avere complessivamente tre match da recuperare.

«Noi sportivi siamo abituati ad avere regole di disciplina e comportamento ben precise, per questo noi siamo tutti vaccinati in palestra: credo nella scienza e altro non mi sento di aggiungere perché parlo della mia esperienza – conclude coach Casalvieri – In palestra rispettiamo tutti i protocolli, il palazzetto viene sanificato regolarmente, il medico sociale ci fornisce le indicazioni e noi mettiamo in atto tutte le precauzioni possibili per proteggere noi stessi e il prossimo».

Guarda anche...

Servizio civile universale logo

Servizio Civile Universale a Sabaudia incontro informativo sulle modalità per presentare le domande

Servizio Civile Universale a Sabaudia, il 20 gennaio incontro informativo sulle modalità per presentare le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.