cassa rurale

L’HC Cassa Rurale Pontinia combatte ma cede sul campo della capolista


L’HC Cassa Rurale Pontinia combatte ma cede sul campo della capolista. Nasta: «Sconfitta che potrà tornarci utile se l’analizzeremo bene. Sarà questo il livello dei play-off scudetto»

L’HC Cassa Rurale Pontinia, nonostante una partita combattuta per tutta la sua durata, non riesce nell’impresa di sbancare la tana della capolista Bressanone e cede 29-26, uno scarto minimo che però rende l’idea del livello che la formazione pontina dovrà affrontare nei play-off scudetto.

Il Pontinia del presidente Mauro Bianchi rimedia la quinta sconfitta stagionale in occasione della terzultima partita della regular season della serie A Beretta e così, alla luce di questo risultato, Romina Ramazzotti e compagne restano al quarto posto della classifica del massimo campionato nazionale di pallamano femminile con 28 punti, staccate di due lunghezze dal Mestrino che ha superato il Casalgrande Padana.

Nelle ultime due giornate il Pontinia giocherà in casa con il fanalino di coda Leno (9 aprile) e fuori casa con la quinta forza del campionato, il Ferrara (16 aprile), mentre il Mestrino sfiderà prima il Ferrara e poi la capolista Brixen.

«Questa sconfitta potrà tornarci utile se, analizzandola, trarremo un’analisi di quello che abbiamo visto sul campo – commenta coach Giovanni Nasta – alcune cose sono andate bene, altre meno, siamo stati capaci di ricucire alcuni strappi e abbiamo dimostrato di poter giocare a certi livelli anche se il risultato finale ci fa capire che abbiamo ancora molti passi da fare anche a livello di consapevolezza da parte nostra».

In avvio di partita la formazione di casa ha premuto con forza ma il Pontinia, a metà della prima frazione, aveva praticamente annullato lo svantaggio (5-4 al minuto numero 15) mentre l’impatto sul 6-6 è arrivato dopo 17 minuti di gioco: nel finale del primo tempo c’è stata una fase di equilibrio nel punteggio (8-8, 9-9, 10-10) e poco prima della pausa, dopo un colpo al volto ricevuto dalla Barbosu, il Brixen è riuscito a piazzare un break di cinque gol che ha permesso a Babbo e compagne di arrivare al 15-10 a due minuti dall’intervallo (15-11).

Nella ripresa il Pontinia, nonostante gli errori, è riuscito a rimanere in scia della capolista (21-17 al minuto 45) prima del finale in cui il Bressanone è riuscito ad arginare la formazione di Nasta chiudendo 29-26.


Intanto a Pontinia cresce l’attesa per i play-off scudetto con i tifosi che già promettono di riempire la tribuna del palazzetto dello sport Marica Bianchi anche grazie al termine delle limitazioni sulla capienza.

SSV BRIXEN SUDTIROL – HC CASSA RURALE PONTINIA 29-26 (15-11)


SSV BRIXEN SUDTIROL: Eder, Durnwalder, Schahtzer, Abfalterer 5, Hilber 5, Pruenster, Di Pietro, Nothdurfter, Duran 5, Ucchino 3, Pernthaler, Babbo 8, Ghilardi 3. All. Noessing


HC CASSA RURALE PONTINIA: Ramazzotti, Di Giugno, Podda 2, Francesconi 11, Squizziato 1, Costanzo-Serratto 6, Di Prisco, Conte 2, Colloredo 2, Bernabei, Rueda, Bassanese, Panayotova, Barbosu 2. All. Nasta
Arbitri: Dionisi e Maccarone (del. Fabbian)


Guarda anche...

pallavolo Sabaudia

Bar dello Sport Sabaudia, il bilancio della stagione

Una stagione da incorniciare quella del Bar dello Sport Sabaudia da sempre ai vertici della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *