giancarlo massimi
Giancarlo Massimi

Massimi. Sociale e sostenibilità delle produzioni agricole

“Emerge la forza delle idee, nonché della competenza, del gruppo che abbiamo messo in piedi. Ci sono tutti i presupposti per tessere una filiera istituzionale con i referenti politici tanto regionali quanto nazionali.

Ringrazio ancora una volta la Senatrice Fedeli e l’Assessore Onorati per la disponibilità e per l’apertura, circa i progetti per Sabaudia, fornita”.

Così il Candidato Sindaco Giancarlo Massimi dopo il doppio incontro di lunedì scorso, il primo con la senatrice Valeria Fedeli, il secondo con l’Assessore Regionale all’agricoltura Enrica Onorati, su sociale e sostenibilità delle produzioni agricole.

Il confronto sul sociale, che ha visto presenti oltre a diversi candidati consiglieri, anche rappresentanti di associazioni e operatori del settore è stata l’occasione per fare il punto sulle attività distrettuali (Sabaudia è parte del distretto sociosanitario LT2 che comprende, tra l’altro, anche Latina come capofila) e sulla necessità di innovare e rafforzare i servizi sociali territoriali.

Una riflessione sulle novità legislative, a cominciare dalla riforma del terzo settore, per affrontare temi quali quello della disabilità, dell’inclusione sociale, della sussidiarietà e dei servizi alla persona.

Attenzione anche sul disagio sociale e, quindi, alle iniziative in essere per il suo contrasto a cominciare dalla possibilità di utilizzare le risorse del PNRR per il potenziamento della struttura della Casa Domotica e del Dopo di Noi.

Accanto ai temi delle infrastrutture sociali c’è, non meno rilevante, quello della prevenzione del disagio sociale e della attivazione della assistenza territoriale, in particolare relativa agli anziani con una modifica dell’attuale regolamento con attenzione per la contribuzione delle famiglie per permettere un maggiore accesso al servizio.

“In questa direzione – spiega Massimi – è stata sottolineata la necessità di attivare una rete di servizi nei borghi, utilizzando le strutture presenti ed in alcuni casi abbandonate (come Borgo Vodice) oppure non pienamente utilizzate incrementando la rete territoriale dell’assistenza”.

L’agricoltura in un’area a forte vocazione agricola come Sabaudia è stato il tema centrale del secondo appuntamento a cui, oltre all’Assessore Regionale alla agricoltura Enrica Onorati, hanno preso parte il consigliere regionale Salvatore La Penna ed il Segretario Provinciale del PD Omar Sarubbo.

Giancarlo Massimi spiega che: “Ci troviamo dentro un triangolo importante, quello tra Sabaudia, Terracina e San Felice, secondo produttore florovivaistico in Italia e tra i più importanti comparti ortofrutticoli italiani ed internazionali.

Qui ci sono decine di imprese che rappresentano i 2/3 del PIL del territorio e che hanno la necessità di integrare i processi produttivi con una internazionalizzazione diffusa”.

I temi dell’incontro sono stati diversi: dall’accesso alle risorse regionali, a cominciare dai prossimi bandi del piano di sviluppo rurale (la provincia di Latina nonostante il comparto mostra difficoltà nell’accesso ai fondi), a quelli relativi alla internazionalizzazione, allo smaltimento dei rifiuti, in particolare le plastiche utilizzate nelle coltivazioni in serre.

Sotto questo aspetto la volontà della Regione è di affrontare il tema potenziando gli strumenti informativi e formativi. Per quanto concerne gli smaltimenti delle plastiche si è sottolineata la necessità e l’urgenza di dare attuazione alla deliberazione della Giunta regionale che prevede gli accordi di filiera.

“Il nostro obiettivo di governo – conclude – è valorizzare la ricchezza della nostra terra, innovando e tratteggiando nuove prospettive rurali ed agricole.

Prospettive volte ad innovare le tecnologie agricole e, quindi, potenziare la redditività delle nostre aziende locali. I prossimi anni saranno decisivi per il settore agricolo, non a caso la Regione Lazio ha già intrapreso la fase di consultazione sul Piano di Sviluppo Rurale 2023-2027.

Sabaudia, in questo senso, dovrà dimostrare di poter stare al passo. Nei prossimi giorni presenteremo per una discussione pubblica la nostra ipotesi di accordo di filiera.

Vogliamo essere propositivi perché le imprese agricole chiedono risposte concrete”.

Guarda anche...

maurizio lucci

Dichiarazione di Maurizio Lucci su apparentamenti

La nostra coalizione non ha cercato alcun apparentamento in vista del ballottaggio, siamo stati chiari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.